Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Indagato Boateng, lesioni all’orecchio della sua ex fidanzata, morta suicida

L’autopsia fatta sul corpo della modella avrebbe evidenziato danni fisici. Riaperto il caso dalla procura chiuso nel 2019

Più informazioni su

Monaco – E’ indagato Jerome Boateng sulla morte dell’ex modella Kasia Lenhardt. La procura di Monaco ha riaperto un fascicolo che era stato chiuso nel 2019, a carico del giocatore tedesco.

La Bild cita le parole del procuratore capo Anne Leiding: “Il procedimento è stato riaperto il 10 febbraio 2021 perché ci sono arrivate nuove informazioni nell’ambito dell’inchiesta sulla morte a Berlino, che potrebbero dare indicazioni su una possibile continuazione del procedimento. L’indagine è ancora in corso”.

Le novità sono arrivate dall’autopsia fatta alla modella, morte suicida due settimane fa (leggi qui). Ci sarebbe uno strappo al lobo dell’orecchio dell’ex fidanzata di Boateng. Quest’ultimo sarebbe dunque accusato di aver ferito Kasia Lenhardt, poco più di un anno prima della rottura tra i due.

Il caso si era concluso lo scorso anno con l’archiviazione giudiziaria. Alla luce delle informazioni giunte dalla inchieste della polizia di Berlino sul suicidio della ragazza, come riportato da fonti tedesche, la procura di Monaco avrebbe deciso di riaprire l’indagine.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

 

 

Più informazioni su