Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Poliziotti in azione a Maccarese, sgomberato stabile occupato

L'operazione, viene sottolineato, "si inquadrano nel rispetto della strategia di ripristino della legalità"

Più informazioni su

Fiumicino – Alle prime luci dell’alba gli agenti della Polizia di Stato sono stati impegnati nello sgombero di due locali: un centro sociale “ex lavanderia” a Santa Maria della Pietà, a Roma, e l’altro in via San Giorgio a Maccarese, località balneare di Fiumicino. Il sequestro preventivo del locale di Maccarese è stato disposto dalla Procura di Civitavecchia.

Secondo quanto riportano diverse agenzie stampa, entrambi i locali, di proprietà dell’Azienda sanitaria locale, risulterebbero “occupati da Casapound”. Gli interventi sono stati stabiliti nell’ambito del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza presieduto dal prefetto Matteo Piantedosi. Le operazioni sono coordinate dal questore di Roma, Carmine Esposito. Le due operazioni, viene sottolineato, “si inquadrano nel rispetto della strategia di ripristino della legalità”.

Contattati dalla nostra redazione, i responsabili locali di Casapound non hanno voluto rilasciare dichiarazioni, limitandosi a far sapere che “non sono abusivi”.

La nota della Questura di Roma

Nella mattinata odierna sono state eseguite, dalla Polizia di Stato, due diverse operazioni di sgombero: una a Maccarese e l’altra in zona Primavalle. Nella prima, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Fiumicino, diretto da Catello Somma, in collaborazione con il competente Comando della locale Polizia Municipale, hanno dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo emesso dal GIP di Civitavecchia relativo ad uno stabile sito a Maccarese, in via Castel San Giorgio, ex presidio ASL Roma 3.

Le indagini degli investigatori del Commissariato hanno permesso di accertare come lo stabile in argomento fosse occupato abusivamente dal 2008 dall’associazione culturale “Fons Perennis”, vicina a al movimento politico di estrema destra “Casapound”.

La struttura veniva anche utilizzata per incontri tra i “leader nazionali” dello stesso movimento. Sul posto è stato identificato solo il guardiano, ma all’interno non era presente alcuno. Durante le operazioni di controllo, all’interno dello stabile a cui sono stati apposti i sigilli, gli Agenti hanno rinvenuto e sequestrato materiale e simboli riconducibili al periodo e alla propaganda del nazismo e del fascismo.

In un locale è stato altresì rinvenuto un altarino, con tanto di pane e vino, riportante i nomi di alcuni defunti, tra cui Erich Priebke ed Heinrich Himmler. Hanno preso parte al servizio anche gli uomini dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, del Reparto Mobile, personale dell’Arma dei Carabinieri, nonché addetti della Sala Operativa Sociale di Roma Capitale.

Montino: “Ripristinata la legalità”

“Sulla base delle decisioni del tavolo sull’ordine e la sicurezza aperto dalla Prefettura di Roma, questa notte è stata sgomberata l’ex condotta medica di Maccarese, in via Castel San Giorgio, di fronte alla chiesa“. Lo dichiara il sindaco Esterino Montino. “Lo stabile era occupato da movimenti di estrema destra – prosegue Montino -. È stata così ripristinata la legalità sul nostro territorio”.

“Tra le altre cose si tratta di un immobile da sempre di proprietà del Comune – ricorda il sindaco – che aveva una funzione di presidio sanitario”. “Da tempo l’amministrazione comunale insieme alla Regione Lazio e alla Asl Rm3 lavora su un progetto per una struttura sanitaria territoriale, una struttura di lunga degenza e un hospice – prosegue Montino -. Proprio nei mesi scorsi la Regione aveva comunicato la disponibilità a procedere con la progettazione della struttura di Maccarese”.

Ringrazio il prefetto Piantedosi, il Questore di Roma e le altre forze dell’ordine per avere deciso ed eseguito lo sgombero – aggiunge -. Un particolare ringraziamento al commissario Catello Somma che ha guidato l’operazione in modo impeccabile ed efficiente”.

“L’immobile è stato posto in custodia di un rappresentante designato dall’amministrazione comunale fino alla conclusione delle indagini di rito da parte della magistratura – conclude Montino -. Per quanto riguarda il Comune, in accordo con la Questura, stiamo eseguendo gli interventi di sbarramento per evitare ulteriori occupazioni“.

La nota dell’Anpi

La sezione Anpi di Fiumicino “Lidia De Angelis – Salvo D’Acquisto” esprime la propria soddisfazione per lo sgombero avvenuto oggi dell’edificio in via San Giorgio a Maccarese, di proprietà della Regione Lazio, occupato dal movimento di estrema destra. Ci auspichiamo, come dichiarato dalle istituzioni comunali, oggi, che il progetto per una struttura sanitaria territoriale, una struttura di lunga degenza e un hospice possa procedere con la massima celerità per restituire, quel luogo, al decoro ed alla fruibilità per l’intera Comunità del Territorio di Fiumicino.

Chiodi e Iannarella: “Ora una struttura sanitaria”

“Siamo molto soddisfatti della notizia dello sgombero dell’ex condotta medica di Maccarese sita in Via di Castel San Giorgio – cosi Massimiliano Chiodi e Massimo Iannarella coordinatori rispettivamente di Articolo 1 e Sinistra italiana Fiumicino – la decisione del tavolo sull’ordine e sicurezza aperto dalla Prefettura di Roma di liberare la struttura occupata abusivamente da movimenti di estrema destra consente alla città di rientrare in possesso di un immobile di proprietà del Comune cosi da poterlo destinare ad una struttura sanitaria territoriale, ad una struttura di lunga degenza e ad un hospice. Il progetto era già da tempo oggetto di confronto tra l’Amministrazione Comunale, la Regione Lazio e l’Asl Roma 3. Ringraziamo pertanto il Sindaco, il Prefetto, il Questore, il Commissario della Polizia locale e tutte le forze dell’ordine intervenute. Restituire alla collettività una struttura come quella di Maccarese per poter aprire un presidio sanitario territoriali in un Comune come il nostro è di fondamentale importanza, soprattutto in un periodo come quello che stiamo attraversando“, concludono i coordinatori.

Il Pd: “Un’operazione che ci riempie d’orgolio”

Dopo 17 anni l’ex condotta medica di Maccarese torna ad essere un bene comune. Dopo il recupero dell’ex pronto soccorso di Palidoro con imminente apertura della Casa della Salute, questa è un altra delle nostre battaglie che è andata a buon fine. Il fatto che la Regione Lazio, la Asl e il Comune prevedano di realizzare nella ex condotta una struttura sanitaria territoriale di lunga degenza e un hospice, ci fa capire quanto sia stata giusta la nostra battaglia”.

Lo dichiara Luana Magionesi, Segretaria del Circolo Pd di Maccarese, aggiungendo: “Un’Amministrazione attenta in primis tutela la salute dei suoi cittadini non trascurando mai i soggetti più deboli. Un particolare ringraziamento al Sindaco, all’ Assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato e alla Asl Roma 3 perché la realizzazione del loro progetto donerà serenità ai cittadini del Nord di Fiumicino. Voglio ringraziare anche Paola Magionesi, Paola Meloni e Paola Magionesi, Stefano Calcaterra e Fabio Zorzi, Consiglieri Pd eletti nei territori ricadenti nell’area del Circolo da me presieduto, che sono stati sempre presenti nelle nostre battaglie e che con il loro mandato hanno lavorato affinché l’ex condotta di Maccarese possa tornare ad essere fruita da tutti i cittadini del Nord”.

Lo sgombero a Maccarese dell’ex condotta medica, da anni occupata abusivamente da gruppi xenofobi di estrema destra ci riempie di orgoglio. Un importante passo per il ripristino della legalità nel nostro territorio è stato compiuto da questa Amministrazione, per di più all’interno di un bene pubblico, che finalmente torna ai cittadini. Sarà l’occasione per creare un nuovo presidio sanitario in questa porzione del Comune, che tanto ne ha bisogno, e per riqualificare l’intera area. Il gruppo consiliare del Partito democratico ringrazia il sindaco Montino e le forze dell’ordine intervenute nella giornata di ieri, per aver saputo gestire lo sgombero con grande efficienza”, il commento del capogruppo Pd in Consiglio comunale, Stefano Calcaterra.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fiumicino

Più informazioni su