Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Raccolta dei rifiuti, il Partito comunista di Gaeta: “Tante bugie dall’Amministrazione”

Il gruppo politico evidenzia: "L'assessore Matarazzo sostiene che con l'aumentare della raccolta diminuisce ma Tari, ma così non è stato"

Gaeta – “Durante l’intervista su Gaetachannel di ieri pomeriggio l’assessore Matarazzo ha più volte affermato che la percentuale di differenziata incide pesantemente sulla Tari, e che ‘più differenziamo meno paghiamo’“. A ricordare quanto dichiarato ieri dall’Assessore è il Partito comunista di Gaeta, sezione Mariano Mandolesi.

“Secondo i dati forniti dalla stessa Amministrazione Comunale –prosegue il Partito comunista – in questi anni a suon di comunicati stampa autocelebratori, siamo passati dal 20 per cento del 2015, anno di entrata in vigore a pieno regime della differenziata, fino a sfiorare il 65 per cento lo scorso ottobre 2020.

Nonostante quello che dice Matarazzo la verità è quindi un’altra, infatti a fronte di un aumento del 45 per cento in 6 anni, i cittadini che sempre più diligentemente differenziavano i rifiuti, hanno visto il costo della Tari tra i più alti della provincia, rimanere praticamente invariato se non in alcuni casi aumentato, se si esclude lo sconto del 30 per cento riservato ai balneari che anzi, nell’ultimo anno causa Covid, sono stati esentati dal pagare la prima rata come una normale attività commerciale.

La verità è che in tutti questi anni a guadagnare sull’aumento della percentuale sono stati i privati che si sono succeduti nella gestione della raccolta rifiuti. La verità è che solo con un’Azienda Speciale a diritto pubblico all’aumento della percentuale corrisponderebbe una diminuzione dei costi per tutti. Azienda Speciale dai noi proposta con una petizione protocollata a novembre con quasi 500 firme di cittadini incavolati per i disservizi e le tasse altissime, a cui né il Sindaco né l’assessore Matarazzo si sono degnati di rispondere.

Per quanto riguarda la risposta al nostro precedente comunicato l’assessore anche qui dice una mezza verità, perché se è vero che tre volte a settimana via Indipendenza viene regolarmente pulita con la spazzatrice, tutti vicoli, le salite, e i marciapiedi di Villa delle Sirene sarebbero lasciati all’abbandono, a quanto ci riferiscono sempre i residenti, ed è solo grazie al loro impegno che vengono tenuti puliti”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Gaeta
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Gaeta