Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Pancalli sulla riforma dello sport: “Atleti nei gruppi militari svolta storica, ma attenzione alle criticità”

La legge rischia di accentuare disparità sociali, anche se i decreti sono una rivoluzione nel mondo paralimpico

Roma – “Non posso che esprimere soddisfazione per l’approvazione di un provvedimento atteso da 20 anni, sul quale il movimento paralimpico si è impegnato duramente, che consentirà alle atlete e agli atleti paralimpici di accedere ai Corpi dello Stato e ai Gruppi sportivi militari. Si tratta di un passaggio storico per il nostro movimento, la fine di una disparità durata troppo a lungo e un grande passo in avanti dal punto di vista sociale e culturale“. È quanto dichiara Luca Pancalli, presidente del Comitato Italiano Paralimpico.

Allo stesso tempo non posso non rilevare che vi sono all’interno della riforma alcune criticità che, se non adeguatamente governateprosegue Pancallirischiano di mettere in difficoltà un comparto tanto variegato e complesso come quello sportivo, già colpito duramente dalla pandemiaha sottolineatoun fatto già evidenziato durante le audizioni delle commissioni parlamentari. L’auspicio, dunque, è che sino all’entrata in vigore della riforma si possa mantenere alto il confronto con il mondo dello sport, raccogliendo le preoccupazioni manifestate in questi giorni dalle Federazioni e da altri organismi sportivi e offrendo loro pieno sostegno in questo percorso di cambiamento” (Ansa).

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport