Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Mbaye e Sansone stendono i biancocelesti: Bologna-Lazio finisce 2-0

Il settimo successo in campionato porta gli emiliani a 28 punti, frenata in chiave Champions per la Lazio ferma a 43

Bologna – Dopo il ko per 4-1 contro il Bayern Monaco in Champions League (leggi qui), la Lazio torna con una sconfitta per 2-0 dalla trasferta del Dall’Ara contro il Bologna. Nell’anticipo valido per la 24esima giornata, la squadra di Mihajlovic con una prestazione maiuscola si impone con un gol per tempo: apre le marcature Mbaye al 19′, nella ripresa il raddoppio di Sansone al 64′. Il settimo successo in campionato porta gli emiliani a 28 punti, frenata in chiave Champions per la Lazio ferma a 43.

Il match

Il primo spunto della gara arriva al 10′ quando una punizione velenosa di Milinkovic-Savic sfiora l’incrocio dei pali. La replica rossoblù è un assolo di Sansone con palla per Svanberg che trova la potenza ma non la precisione al tiro. Al 17′ ingenuità di Dominguez che atterra sulla linea dell’area Correa, l’arbitro Giacomelli fischia rigore: sul dischetto va Immobile che con un tiro centrale si fa ipnotizzare da Skorupski che blocca in presa bassa.

Un minuto più tardi passa il Bologna, contropiede dei padroni di casa con tiro improvviso di Orsolini, Reina para ma sulla ribattuta Mbaye ribadisce in rete. Insiste la squadra di casa, Barrow tenta una grande conclusione dal limite, Reina si distende e in tuffo devia in corner.

Sull’altro fronte azione insistita della Lazio con Lazzari che impegna il portiere emiliano che blocca un tiro insidioso dal cuore dell’area. Uno-due Barrow-Soriano con tiro del primo tra le braccia di Reina. Contropiede Bologna, Patric rimedia su Soriano. Ripartenza per i capitolini, Correa perde l’attimo per il passaggio dal limite dell’area.

Al 37′ tiro al volo di Correa centrale, Skorupski c’è. Piazzato di Marusic da posizione defilata, il portiere para. Nel finale di tempo staffilata di Soriano di poco a lato, poco dopo tentativo di Dominguez, Reina para in due tempi.

Nella ripresa cambio in casa Lazio, dentro Lulic per Lazzari. Al 56′ conclusione di Svanberg dal limite ma la mira è sbagliata. Marusic scodella in area, dopo una torre Immobile tenta il tocco al volo ma Skorupski lo anticipa. Aumenta la pressione della Lazio. Al 64′ il Bologna raddoppia, Barrow sulla destra scodella al centro per Sansone che in mezza rovesciata beffa Reina.

Triplo cambio per Inzaghi, fuori Patric, Leiva e Immobile per Pereira, Cataldi e Muriqi. Al 71′ Cataldi cerca il gol con un tiro dal limite che termina alto sopra la traversa. Mihajlovic mette in campo forze fresche, dentro Poli, Olsen e Schiuten per Dominguez, Orsolini e Svanberg. Poco dopo esce anche Barrow per Palacio.

All 87′ Lazio vicina all’1-2, sugli sviluppi di un corner Soriano rischia l’autogol ma Skorupski conferma di essere in giornata di grazia salvando sulla linea. Ci prova anche Caicedo, sul diagonale rasoterra ci arriva l’estremo difensore rossoblù. Nel recupero gran botta di Acerbi ma un difensore lo mura. Dopo 5 minuti di recupero arriva il triplice fischio dell’arbitro. (fonte Adnkronos, foto Twitter @BfcOfficialPage)