Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ciacciarelli (Lega): “Alberghi nella morsa della crisi, la Regione Lazio non resti a guardare”

Il Consigliere: "Non servono soltanto ristori ma soprattutto un piano integrato, per affrontare i prossimi mesi"

Regione Lazio – “Strutture ricettive nella morsa della crisi: Federalberghi Roma stima che soltanto nella provincia omonima saranno 50 gli hotel che non riapriranno, e che nell’ultimo anno la pandemia ha fatto registrare un +25% di annunci di cessione attività. La Regione Lazio non può restare a guardare.

Senza l’ascolto degli operatori del settore non si va da nessuna parte. Non servono soltanto ristori ma soprattutto un piano integrato, così come da aspettative, per affrontare i prossimi mesi. Bisogna recepire le istanze, le difficoltà, e perché no, le proposte di chi la crisi del turismo la sta vivendo sulla propria pelle da un anno ormai. In via preliminare va fatto questo, e poi un programma studiato per riportare i turisti a Roma e nelle province del Lazio, nelle città d’arte, nei borghi suggestivi di cui la nostra regione è estremamente ricca.

Oltre alla capitale, penso alla città di Fiuggi, in provincia di Frosinone, seconda nel Lazio per posti letto, ed a tante altre realtà regionali. La paralisi dell’indotto ha determinato un clima di incertezza per molte famiglie, che vivevano di questo. Nella fase corrente è più che mai necessario fare squadra, ascoltare anche l’opposizione, e farci tutti interpreti delle esigenze del territorio e del suo rilancio. Urge un tavolo permanente sulla crisi turistica, che non sia fine a se stesso, ma che agisca con concretezza.” – Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio Pasquale Ciacciarelli (Lega).
Il Faro online – Clicca qui per leggere le notizie della Regione Lazio.