Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Stop alla primavera: nel weekend venti più freddi, pioggia e neve. Ecco dove previsioni

Previsioni meteo Italia e Lazio 5,6 e 7 marzo 2021

Più informazioni su

Previsioni meteo Italia

SITUAZIONE. Già a ridosso del weekend l’anticiclone inizierà ad espandersi verso nord, raggiungendo il Regno Unito e l’Islanda ed innescando la discesa di un fronte freddo di origine artica verso latitudini più meridionali, in scorrimento lungo il suo fianco destro. Sarà causa di un incremento dell’instabilità su buona parte d’Italia, con annuvolamenti irregolari e qualche pioggia sabato soprattutto sulle regioni centro-settentrionali, oltre ad alcune nevicate su Alpi e Appennino e un calo delle temperature. Sul finire della settimana il fronte inizierà già ad allontanarsi verso i Balcani, mentre al suo seguito l’anticiclone cercherà di riposizionarsi sul Mediterraneo centrale e l’Italia, infastidito però infiltrazioni umide dall’Europa occidentale.

METEO VENERDI 05 MARZO: giornata nuvolosa per il nord, le regioni tirreniche e le Isole Maggiori con qualche debole pioggia a carattere isolato e qualche sporadica nevicata su Alpi e Appennino centrale oltre i 1200-1500m. Maggiori aperture interesseranno le regioni adriatiche e lo Ionio. Temperature stabili o in lieve calo, più sensibile dalla sera al Nord. Venti deboli occidentali o sud occidentali tendenti a ruotare da NE con rinforzi di Bora la sera sul Triestino e l’alto Adriatico. Mari da poco mossi a mossi, fino a molto mosso l’alto Adriatico.

METEO SABATO 06 MARZO. Nuvoloso al Nord con qualche pioggia al Nordovest ed in Emilia, più frequente sul Piemonte occidentale, ma in attenuazione nel corso della giornata, qualche nevicata sulle Alpi centro-occidentali dai 1000/1200m, in attenuazione in giornata; maggiori schiarite invece sul Triveneto, specie sulle zone alpine. Nuvolosità irregolare sulle regioni centrali, con qualche debole pioggia al mattino sul versante adriatico, più frequente però sull’Abruzzo, dal pomeriggio su Lazio (specie interno) e Sardegna; spruzzate di neve in calo in Appennino anche fino a 800/1000m tra Romagna, Marche e Abruzzo. Sulle regioni meridionali alcuni piovaschi in arrivo su medio-alta Puglia e zone interne di Calabria e Sicilia, fenomeni più frequenti su zone interne di Campania e Lucania, asciutto altrove con maggiori aperture su Salento e Sicilia meridionale. Venti moderati orientali con qualche raffica di Bora sull’alto Adriatico. Temperature in calo, soprattutto al Nord e sull’Adriatico.

METEO DOMENICA 07 MARZO. Schiarite su Triveneto, gran parte dell’Emilia e in tendenza anche in Lombardia, permangono addensamenti invece sul Piemonte occidentale. Parziali schiarite in arrivo su medio-alta Toscana e Marche, nubi irregolari sulle restanti regioni centro-meridionali ed isole maggiori con possibilità di alcuni rovesci soprattutto nel pomeriggio su Grossetano, interne laziali, Umbria, zone interne di Campania, Abruzzo, Calabria e localmente delle isole maggiori, ma con fenomeni tendenti ad attenuarsi in serata. Temperature stabili o in lieve diminuzione sulle regioni del versante tirrenico. Venti moderata tra sudest e nordest.

Evoluzione meteo Lazio

VENERDI’: La circolazione Anticiclonica lascerà spazio al transito di correnti umide in quota, che porteranno nuvolosità a tratti irregolare su Toscana, Umbria e Lazio. Locali precipitazioni sparse in prevalenza deboli potranno interessare, le aree appenniniche ed interne della Toscana, dove la nuvolosità risulterà maggiormente addensata. Spunti piovosi attesi anche sulle coste del medio-basso Lazio dalle ore centrali del giorno in locale estensione alla prima sera. Deboli precipitazioni nella prima serata anche sull’Umbria nord-orientale. Temperature massime in lieve calo. Venti variabili , in prevalenza deboli, con locali rinforzi da sud lungo le coste e crinali. Mare poco mosso o mosso.

SABATO: Nuvolosità variabile a tratti irregolare sulle regioni del medio Tirreno, maggiormente addensata lungo le aree appenniniche e sul Lazio interno. Sono attese precipitazioni sparse a carattere di instabilità su Appennino Toscano e Appennino laziale, entro metà pomeriggio anche su colline della Maremma e zone interne laziali. Massime in lieve calo su Toscana ed Umbria. Quota neve sui crinali appenninici dai 1250-1550m. Venti moderati da nord-est su Toscana ed Umbria, con rinforzi sino a forti su Maremma grossetana e viterbese, crinali e coste; variabili su medio-basso Lazio. Mare poco mosso.

DOMENICA: ancora condizioni di cieli irregolarmente nuvolosi con associati deboli e isolati fenomeni sulle aree appenniniche, ad esse prospicienti o puntualmente interne. Temperature stazionarie o in lieve aumento. Residua ventilazione nord-orientale in attenuazione.

Commento del previsore Lazio

Giovedì l’anticiclone mostrerà i primi segni di indebolimento su Toscana, Umbria e Lazio, con qualche nube in più presente già dal pomeriggio ed in serata. Giornata comunque stabile ed in prevalenza soleggiata. Non sono escluse foschie ed isolati banchi di nebbia tra tarda notte e primo mattino sulle valli interne. Cambio della circolazione atteso dal 5 marzo, quando avremo un graduale cedimento dell’alta pressione, con l’ingresso di correnti umide in quota, che porteranno nuvolosità variabile ed a tratti irregolare, con associate precipitazioni sparse (in prevalenza deboli) nel corso del weekend. Da domenica temperature massime in lieve calo specie su Toscana ed Umbria, con quota neve lungo i crinali appenninici a partire dai 1300-1600m. Seguirà un inizio settimana instabile con precipitazioni sparse.
Fonte: 3B Meteo

 

Più informazioni su