Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Meteo: nuova settimana turbolenta con pioggia, forte vento e neve previsioni

Previsioni meteo Italia e Lazio 8 e 9 marzo 2021

Più informazioni su

Previsioni Meteo Italia

SITUAZIONE. Dopo il veloce fronte freddo che nel weekend avrà attraversato l’Italia sull’Europa occidentale rimarrà attiva una saccatura di bassa pressione che dall’Europa occidentale cercherà di inviare impulsi di instabilità verso il Mediterraneo centrale. L’anticiclone rimarrà inizialmente relegato in pieno Atlantico ad inizio della nuova settimana e all’altezza del Mediterraneo risulterà schiacciato verso le basse latitudini. L’Italia si troverà quindi esposta ad un flusso di correnti mediamente occidentali, umide e a tratti instabili, in seno al quale scorreranno più fronti che, dopo aver raggiunto dall’Europa occidentale il Mediterraneo, punteranno a fasi alterne lo Stivale, condizionandone il tempo ad intermittenza, in particolare sulle regioni occidentali.

METEO LUNEDI’ 8 MARZO. Uno di questi fronti è atteso già dalla sera di domenica a partire dalla Sardegna e nel corso di lunedì punterà le regioni tirreniche settentrionali, pilotato da una saccatura che si posizionerà sul Mediterraneo occidentale. Determinerà un inizio settimana probabilmente instabile in Sardegna con piogge e locali temporali e ripercussioni fin verso Toscana e tratti del Lazio, ma con fenomeni che tenderanno a sconfinare anche al versante adriatico. Andrà meglio sul resto d’Italia, con maggiori spazi soleggiati e probabile assenza di precipitazioni, salvo un po’ di variabilità in arrivo su Sicilia e zone ioniche. Al Nord, previsto tempo prevalentemente soleggiato; nubi in aumento e deboli nevicate tra pomeriggio e sera su Alpi occidentali. Temperature in rialzo, massime tra 11 e 16. Al Centro piogge, rovesci, a tratti anche intensi su Umbria e Lazio, ove sono attesi anche dei temporali; neve sull’Appennino oltre i 1200m di quota. Temperature in calo, massime tra 10 e 15. Al Sud cieli nuvolosi e prime piogge in arrivo tra Campania, Molise, alta Puglia e nord Lucania; più soleggiato in Sicilia. Temperature stabili, massime tra 13 e 18.

METEO MARTEDI’ 9 MARZO. Al Nord prevista nuvolosità irregolare, più compatta in pianura, ma senza fenomeni degni di nota, salvo sporadici pioviggini in Piemonte. Temperature stazionarie, massime tra 11 e 14. Al Centro nubi ovunque, ma con precipitazioni che tendono a concentrarsi tra basso Lazio, Marche e Abruzzo; schiarite in Toscana. Temperature pressoché stazionarie, massime tra 10 e 14. Al Sud previste piogge e rovesci a partire da Campania, Molise e alta Puglia per il transito di una nuova perturbazione. Temperature in lieve calo, massime tra 12 e 17.

Evoluzione meteo Lazio

LUNEDI’: una perturbazione atlantica organizzata interesserà, nel corso della giornata bassa Toscana, Umbria e alto Lazio apportando condizioni di maltempo. Nel dettaglio piogge persistenti, anche di forte intensità e a carattere temporalesco interessano la Maremma e gran parte del Lazio. Ai margini il resto della Toscana dove il contesto sarà a tratti soleggiato. Nel corso del pomeriggio graduale attenuazione dei fenomeni a iniziare da Toscana, Umbria e alto Lazio, salvo occasionali rovesci in formazione sulla Toscana centrale. In serata insistono le piogge su gran parte del Lazio centro-meridionale. Temperature massime in calo specie sul Lazio. Venti tra deboli e moderati da NE su Toscana e Umbria, moderati da SE su Ovest Lazio. Mare fino a mosso.

MARTEDI’: Insistono le piogge sul Lazio, in particolare sui settore centro-meridionali della regione ove saranno persistenti; neve in Appennino a partire dai 1400/1500m di quota. Netto miglioramento del tempo sulla Toscana con spazi soleggiati anche ampi. Ultime piogge fino al mattino sull’Umbria, poi passaggio a tempo asciutto seppur con nuvolosità irregolare. Temperature massime in rialzo. Venti moderati di Grecale su Toscana, Umbria e alto Lazio, moderati da Sud sul resto del Lazio. Mare mosso.

Commento del previsore Lazio

Nel fine settimana l’alta pressione tenderà a cedere il passo a umide in quota che porteranno nuvolosità variabile e qualche spunto piovoso, più probabile sulle zone interne del Lazio. Ventilazione di grecale sostenuta tra sabato e domenica mattina su Toscana, Umbria e viterbese. Un sensibile peggioramento è atteso tra lunedì e martedì per il transito di una perturbazione più strutturata, che agirà lunedì tra bassa Toscana, Umbria e Lazio con precipitazioni persistenti e a tratti intense tra Viterbese, Maremma e Romano. Nevicate copiose lungo i crinali appenninici a partire dai 1300-1600m. Martedì insistono ancora le piogge sul Lazio, migliora invece su Umbria e Toscana, su quest’ultima con ampie schiarite. Temperature massime in calo specie in quota, ovunque in calo tra lunedì e martedì. Pausa di bel tempo tra mercoledì e giovedì.
Fonte: 3B Meteo

Più informazioni su