Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ardea, rifiuti abbandonati su viale Forlì da una settimana: l’ira dei cittadini

I rifiuti potrebbero rimanere ancora a lungo sul territorio, dato che nessuno sembra essere disposto a portarli via

Ardea – Sterpaglie, tronchi di alberi, tubi di ferro, reti e altri rifiuti di vario tipo sono ancora in terra su viale Forlì, da oltre una settimana (leggi qui). Il cumulo di rifiuti, scaricato da ignoti con un camioncino, è ancora sulla carreggiata alla fine dell’aiuola di viale Forlì, tanto da sembrare in lontananza il prolungamento dello stesso spartitraffico.

L’ira dei cittadini, ma anche dell’associazione del presidente di Rivalutiamo Marina di Ardea, si è scatenata sui social, dove segnalano e denunciano l’abbandono dei rifiuti sulla strada che da via Pratica di Mare porta al lungomare degli Ardeatini.

Una strada che stante all’annuncio del sindaco Mario Savarese, sarà oggetto di riqualificazione con la costruzione di una pista ciclabile (leggi qui). E’ proprio per la riqualificazione di questo tratto di strada, che secondo molti i rifiuti sarebbero stati gettati di proposito, avendo saputo gli ignoti autori dei futuri lavori. Insomma, una sorte di vandalismo per evitare che la zona diventi più bella.

Purtroppo i rifiuti ad Ardea non si trovano solo all’inizio di viale Forlì, ma anche in altri tratti della stessa via e più precisamente a partire dal ponticello per andare verso il mare, dove la concessionaria attuale effettua il trasbordo dei rifiuti raccolti dai camioncini piccoli a quelli grandi, e dove ancora ci sono mucchi di rifiuti in buste nere che non possono essere portati via in quanto sequestrati dall’ex comandante Sergio Ierace alcuni mesi prima che entrasse in “collisione” con il Sindaco e poi casualmente richiamato a Roma.

Tra i rifiuti urbani e quelli ingombranti che vengono scaricati lungo la strada e nei fossi, poi caricati e portati alla discarica della concessionaria, ci sono anche quelli di fresato bituminoso altamente inquinante lungo via dei Monti di Santa Lucia, pericolosi soprattutto quando piove, dato che gli oli e il catrame si espandono sulla superficie e penetrano all’interno di essa. Una via molto transitata soprattutto dalle pattuglie della polizia municipale, motivo per il quale i residenti sono infuriati nel vedere da mesi quei rifiuti che giacciono sulla carreggiata senza che nessuno li porti via.

La preoccupazione è che il materiale altamente inquinante ed i rifiuti possano restare ancora a lungo sul territorio, considerando che la municipale non ha un comandante designato come l’ex Comandante Ierace, oggi il facente funzione sembra sia stata affidato ad una giovane e preparata signora che riveste il grado più alto nel comando, ovvero quello di capitano. Intanto alcune associazioni ed un partito politico di centro destra sembra che, tramite un loro legale, siano pronti a fare un corposo esposto.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ardea
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ardea