Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Sicurezza alimentare, Marzetti: “Bollini baby friendly sugli alimenti sani per i giovani”

Il Garante per l'Infanzia del Lazio: "Ci sono situazioni di cui non si parla e che comunque vanno affrontate per il benessere futuro dei nostri giovani"

Infanzia e Adolescenza – “Chiederò in consiglio regionale che si crei una commissione che individui i criteri”. Aiutare i minori ad essere nelle condizioni di identificare autonomamente cosa è sano per loro. E’ l’obiettivo della proposta che il Garante per l’infanzia e l’adolescenza della regione Lazio, Jacopo Marzetti, intende sottoporre in consiglio regionale: “un bollino baby friendly” per identificare i prodotti sani, apposto su quelli che ottengono il via libera.

“Oggi tutta l’attenzione è giustamente incentrata sul Covid – spiega il Garante -. Ma ci sono anche altre situazioni di cui non si parla e che comunque vanno affrontate per il benessere futuro dei nostri giovani. Tra queste, la sicurezza alimentare. Chiederò che si crei una commissione che individui i criteri affinché un prodotto sano sia facilmente individuabile da un minore ed anche dai genitori e che allo stesso tempo risponda a quei parametri ecologici rispettosi dell’ambiente, che è il loro futuro”.

Secondo quanto segnalato dall’Iss (che attraverso il Centro Nazionale per la Prevenzione delle Malattie e la Promozione della Salute
Cnapps, dell’Istituto Superiore di Sanità è stato designato Centro collaboratore dell’Oms per l’obesità infantile), “le risposte per mitigare la diffusione del Covid-19 potrebbero aver aumentato il rischio di obesità a causa di una minore disponibilità di cibo sano, più tempo trascorso in attività sedentarie e una maggiore esposizione al marketing digitale di alimenti ad alta densità energetica e poveri di nutrienti. Aumentando anche il divario in termini di disuguaglianze sanitarie e sociali”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Infanzia e Adolescenza