Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Anzio, buoni spesa sulla tessera sanitaria: online l’avviso pubblico

I nuovi buoni spesa saranno erogati sulle tessere sanitarie degli aventi diritto e potranno essere spesi in negozi convenzionati.

Anzio – Prosegue l’impegno dell’Amministrazione Comunale di Anzio, guidata dal Sindaco, Candido De Angelis, per contrastare gli effetti economici connessi con la pandemia da Covid-19. Dopo le numerose misure sociali adottate nel 2020, che hanno visto lo stanziamento di circa un milione di euro di fondi comunali in favore delle famiglie in difficoltà e per ridurre la tariffa dei rifiuti alle categorie produttive, grazie ai fondi destinati ai Comuni con il “Decreto Ristori ter”, saranno presto erogati dei nuovi buoni spesa, con modalità differenti rispetto a quelle finora adottate.

“In particolare, – afferma l’Assessore alle politiche sociali, Velia Fontana – grazie alla convenzione sottoscritta con la Banca di Credito Cooperativo di Nettuno, che ringraziamo per la gratuita e fattiva collaborazione, i nuovi buoni spesa saranno erogati sulle tessere sanitarie degli aventi diritto e potranno essere spesi in negozi convenzionati. Da questa mattina, purtroppo, siamo tornati in zona rossa; è intenzione dell’Amministrazione mettere in campo ogni azione utile per migliorare la vita delle persone e soprattutto dei ceti sociali più deboli della popolazione”.

A tal proposito, nei giorni scorsi, è stato pubblicato un Avviso Pubblico/Manifestazione d’Interesse, rivolto proprio alle attività commerciali che intendono essere iscritte nell’elenco di quelle accreditate per l’accettazione dei nuovi buoni spesa.  https://trasparenza.comune.anzio.roma.it/archivio11_bandi-gare-e-contratti_0_651215_876_1.html

Alla manifestazione d’interesse, con le modalità meglio specificate nell’Avviso Pubblico, potranno partecipare tutti gli esercizi commerciali di Anzio dedicati alla vendita di prodotti alimentari e di generi di prima necessità, sia al dettaglio che facenti parte della cosiddetta media e grande distribuzione. Inoltre, l’Avviso è rivolto anche alle attività di produzione artigiana (come, ad esempio, i forni) che commerciano le categorie di beni sopra elencate.

L’accreditamento con l’Ente avverrà dopo la verifica dei requisiti dichiarati nell’apposito modello di domanda da compilare e inviare all’indirizzo pec servizisociali.comuneanzio@pec.it; l’attività commerciale sarà quindi inserita nella piattaforma “Shopping Plus” e potrà accettare i buoni spesa attraverso una semplice applicazione da scaricare su smartphone o tablet.

Il cittadino, al momento dell’acquisto dei prodotti sopra elencati, esibirà la propria tessera sanitaria all’esercente che, tramite l’App, verificherà l’importo disponibile e addebiterà quanto effettivamente speso sul conto virtuale; successivamente, sarà emessa – con modalità e tempistiche che saranno indicate al momento dell’accreditamento – la fattura elettronica al Comune di Anzio che, in virtù della disponibilità immediata delle risorse, la liquiderà nel minor tempo possibile. Va ricordato, in questa sede, che oltre alla gratuità della piattaforma, non sono previste commissioni sulle transazioni.

Una volta formalizzati i primi accreditamenti delle attività commerciali, sarà tempestivamente pubblicato anche l’Avviso Pubblico destinato ai cittadini che intenderanno richiedere i buoni spesa, con modalità e termini per la presentazione delle istanze.