Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

SuperG, Brignone seconda in Coppa del Mondo: “Darò tutto nelle ultime gare”

Cancellate le gare di Lenzerheide, l’azzurra alle spalle della Gut-Berhami in classifica generale

Più informazioni su

Nulla da fare alle Finali di Lenzerheide, anche i superG previsti oggi sono stati cancellati a causa della tanta neve ancora in pista e della prosecuzione della fitta nevicata in corso dalla notte.

Lara Gut-Behrami vince quindi la Coppa del mondo di superG, davanti a Federica Brignone che rimane al secondo posto, mentre è sesta Marta Bassino. Francesca Marsaglia chiude al nono posto, davanti ad Elena Curtoni, decima, mentre è 18esima Sofia Goggia.

Si fa invece più difficile la rimonta della stessa Gut-Behrami per la Coppa generale, che vede sempre Petra Vlhova al comando con 1352 punti, contro i 1256 della svizzera e due sole gare al termine della stagione, un gigante e uno slalom, nelle quali la slovacca parte nettamente favorita.

In campo maschile la Coppa di specialità va a Vincent Kriechmayr, davanti a Marco Odermatt e a Matthias Mayer. Anche in questo caso, un piccolo vantaggio rimane al francese Alexis Pinturault che vanta 1100 punti totali, 31 in più rispetto al giovane svizzero, che avrà solo il gigante per mettere in difficoltà il francese. Christof Innerhofer chiude la stagione con l’11esimo posto nella classifica di superG, mentre Dominik Paris è 19esimo. Per venerdì è in programma il Team Event, nel quale l’Italia schiererà Luca De Aliprandini, Giovanni Borsotti, Nadia Delago e la giovane Sophie Mathiou, presente alle Finali grazie alla medaglia d’oro vinta nello slalom dei Mondiali junior di Bansko.

Brignone: “Terminare sul podio finale è una grande soddisfazione e finalmente sono riuscita ad avere anch’io una premiazione alle Finali, visto che l’anno scorso non le avevo avute. Mi sarebbe piaciuto essere in pista per cercare di fare una bella gara di superG, su questa pista molto tecnica, e visto che sto andando bene magari cercare anche un risultato importante. Ma questi sono gli sport outdoor ed è così, bisogna accettarlo. Sono comunque qui per cercare di dare il massimo nelle ultime due gare di Coppa del mondo, raschiando il fondo del barile delle energie, e poi si vedrà”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

Più informazioni su