Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ladispoli, approvato il restauro di Torre Flavia: in arrivo quasi 2 milioni di euro

L'annuncio del consigliere Ardita: "Il Governo ha giudicato tra i progetti più validi e migliori il restauro del simbolo della nostra città"

Più informazioni su

Ladispoli – “Nella seduta consiliare del 16 marzo ho voluto annunciare che il Decreto Bellezza del 8 marzo 2018, a distanza di 3 anni (percorso travagliato per il cambio di Governo e cambio del Presidente della Commissione che valutava i progetti, in cui erano stati ammessi 271 progetti e non tutti sembra che siano stati approvati) ha giudicato tra i più validi e migliori il restauro del simbolo della nostra città, Torre Flavia”. Ad annunciarlo è Giovanni Ardita, consigliere comunale di Ladispoli.

“Il progetto è stato giudicato, come valutazione e finanziamento, primo nel Lazio e quinto in Italia – sottolinea Ardita -. Possiamo dire che finalmente il Dpcm ha avuto l’approvazione contabile dell’Ubrac, che è la Ragioneria della Presidenza del Consiglio, ed il decreto è tornato al Segretariato Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri registrato dalla Corte dei Conti in data 15 marzo”.

“Chi fa politica come me, vivendo di soddisfazioni, sentirsi dire il giorno 17 marzo dalla Segreteria del Segretariato Generale: ‘Signor Ardita se non ci avesse avvisato lei che il Decreto della Corte dei Conti era tornato registrato in Presidenza del Consiglio dei Ministri nessuno se ne sarebbe accorto’, è importante. Parliamo di 271 progetti del Decreto Bellezza ‘Recuperiamo i luoghi culturali dimenticati’ che, dalla Sicilia al Trentino Alto-Adige, vede tanti comuni che attendono il finanziamento per ristrutturare siti archeologici importanti, castelli storici e monumenti che rappresentano la storia di tutta l’Italia”.

“In attesa che in questi giorni si insedino il nuovo segretario generale del premier Draghi e i due vicesegretari generali, sarà assegnata la delega relativa al Decreto Bellezza, con le note che si dovranno scrivere per la pubblicazione del Dpcm tornato approvato sotto l’aspetto contabile dalla Ragioneria e registrato dalla Corte dei Conti (si spera in tempi brevi). Dopodiché si partirà con la fase più concreta amministrativa: gli atti di convenzione con il Mibact per indire la gara d’appalto, per mettere in atto il progetto che prevede il restauro di Torre Flavia con la riqualificazione dell’Area monumentale di Torre Flavia e un bellissimo faro nel piano rialzato della Torre, dalla quale tutti i turisti potranno vedere lo spettacolo del nostro mare”.

“Se abbiamo vinto questa lunga crociata amministrativa – sottolinea Ardita – dobbiamo dire grazie al vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli che, oltre ad essere un eccellente deputato e anche un grande architetto, i suoi suggerimenti tecnici e quelli amministrativi della dottoressa Simonetta Saporito, direttore generale del Demanio, sono stati utili per portare a termine un progetto bellissimo preparato dall’architetto Elza Evangelisti e dall’assessore Veronica De Santis, che hanno fatto un grande lavoro di squadra per regalare questo bellissimo regalo nell’uovo di Pasqua alla citta di Ladispoli”.

“Io, per chi me lo chiede, ho solo fatto la mia piccola parte contribuendo da burocrate politico per cercare di recuperare prima che crolli una torre simbolo della nostra città. In tutte le opere che ho seguito, dal restyling della stazione di Ladispoli alla copertura dello Stadio Angelo Sale, dal Castellaccio dei Monteroni a Torre Flavia, ho l’abitudine di seguire tutte le procedure dall’inizio alla fine. Ho sempre e solo pensato che far politica significa amare la propria città e migliorare la qualità della vita dei cittadini che ci abitano, perché realizzare una scuola un impianto sportivo un ponte o restaurare e valorizzare tutti i siti archeologici della nostra città non sono cose di destra o di sinistra: sono un beneficio per la città e per tutta la collettività”, conclude il consigliere.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ladispoli
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ladispoli

Più informazioni su