Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Latina, falsificava carte d’identità e tessere sanitarie: 60enne arrestato

L'uomo era destinatario di un ordine di carcerazione del Tribunale di Roma per l'espiazione di 6 anni e 23 giorni di reclusione

Latina – La Polizia di Latina, nel pomeriggio di ieri, 23 marzo, ha arrestato un 60enne, destinatario di un ordine di carcerazione del Tribunale di Roma per l’espiazione della pena di anni 6 e 23 giorni di reclusione e relativa multa di 5mila e 100 euro.

L’uomo è stato condannato in via definitiva per reati quali possesso e falsificazione di documenti d’identificazione, ricettazione di assegni rubati e truffa.

Il 60enne, noto alle forze dell’ordine, è stato più volte trovato in possesso di carte d’identità valide per l’espatrio e di alcune tessere sanitarie intestate ad altre persone, documenti utilizzati per aprire conti correnti dove successivamente versava diversi assegni di provenienza illecita e contraffatti.

Le ricerche dell’uomo sono state ostacolate dalla sua assenza di punti di riferimento, essendo senza fissa dimora e sconosciuto presso l’ultima residenza nota. La tenacia dei poliziotti della Squadra Mobile è stata però premiata e l’uomo è stato bloccato presso la stazione ferroviaria di Colleferro.

Condotto in Questura per le incombenze successive, l’arrestato sarà tradotto presso il carcere individuato per l’espiazione della pena.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Latina
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Latina