Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Judo, Grand Slam di Tbilisi: Giuffrida oro e Milani argento

Doppio podio per l’Italia in Russia. Odette commenta il primo posto: “Sempre ricompensato il duro lavoro”

Oro per Odette Giuffrida, argento per Francesca Milani ed è subito festa per l’Italia a Tbilisi, in un Grand Slam con 80 nazioni e 464 atleti. “Che dire… sono felice per questa medagliaè stato il commento a caldo di Odetteperché arriva in un periodo di carico in preparazione dell’Europeo. È stata una giornata fisicamente e mentalmente davvero difficile, ma sono soddisfatta perché nonostante tutto ho trovato il mio modo per vincere. Un’altra cosa che mi rende davvero felice è aver la prova che il duro lavoro viene ricompensato: tra quello che è successo al Master e l’infortunio, questo 2021 non era cominciato bene e mi sono detta che avrei fatto di tutto per far girare questa ruota… se non voleva girare da sola, l’ho fatta girare io. Domani però è un altro giorno: c’è ancora tanto lavoro da fare e tanto da migliorare”.

La striscia positiva di Odette Giuffrida comprende cinque vittorie, su Mariam Janashvili (Geo), Anastasia Polikarpova (Rus), Joana Ramos (Por), Tetiana Levytska-Shukvani (Geo) ed in finale su Chelsie Giles (Gbr). Ma la felicità di questa giornata è anche quella di Francesca Milani, protagonista di una gara straordinaria con quattro vittorie su Khalimajon Kurbonova (Uzb), Amber Gersjes (Ned), Catarina Costa (Por) e Julia Figueroa (Esp). La sconfitta in finale con la mongola Urantsetseg Munkhbat nulla toglie alla grande giornata di Francesca Milani che ha così commentato: “E’ stata una giornata speciale: finalmente sono riuscita a mostrare chi è Francy Milani. È la prima medaglia importante della mia carriera e sono consapevole di poterla considerare un punto d’inizio per fare sempre meglio: arriva in un momento importante che probabilmente è quello giusto per guardare al futuro. Sono tante le persone a cui devo dire grazie per il lavoro al mio fianco e il supporto costante nel coronare un sogno: la mia famiglia innanzitutto, il mio ragazzo, Diego Frustaci, che è accanto a me ogni giorno, il Gruppo sportivo delle Fiamme Oro, la mia palestra il Banzai Cortina Roma che è una seconda famiglia, il maestro Lello Parlati che oggi ha creduto in me standomi vicino e il mio amico Mattia Miceli, che è stato al mio fianco in ogni momento di questa giornata memorabile. Devo godermi questa medaglia in queste ore, perchè da domani si pensa già alla prossima gara che è tra meno di una settimana”. In questa prima giornata hanno gareggiato anche Sofia Petitto che, nei 48 kg, ha vinto con Priscilla Morand (Mri) ed è stata sconfitta poi dalla mongola Munkhbat. Angelo Pantano ha vinto nei 60 kg su Dilmer Calle (Per) e poi è stato sconfitto dall’olandese Tornike Tsjakadoea; Mattia Miceli nei 66 kg, è stato sconfitto dall’irlandese Nathon Burns.

Un altro passo avanti verso l’obiettivo principale – ha commentato il coach Francesco BruyereOdette ha fatto un’ottima gara, considerando l’infortunio di un mese fa, ha attaccato molto e in maniera generosa senza mai lasciare spazio alle avversarie, un’ottima forma fisica ha concluso l’opera. Con il senno di poi sono contento delle scelte di programmazione fatte insieme a lei e allo staff della nazionale. Molto contento per Francesca Milani, ha finalmente ottenuto una medaglia importante che la ripaga dell’impegno e della grande professionalità che ci mette sempre. Francesca ha sempre dimostrato di poter battere tutte le avversarie della sua categoria, le serviva forse quel pizzico di fiducia in se stessa per osare di più. Oggi lo ha trovato e per questo i complimenti vanno a lei, alla società Fiamme Oro ed ai tecnici Elio Verde, Luca Poeta, Dario Romano e Lello Parlati, che oggi l’ha seguita in gara. Come sempre Forza Italia!”. Domani sul tatami Nadia Simeoli (63), Giovanni Esposito, Matteo Medves (73), Kenny Bedel (81). (fonte/foto@fijlkam)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport