Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Bullismo a Dragona: ragazzino gettato nel Tevere e filmato con il telefonino

Doveva essere una prova di coraggio per essere accettato dal branco ma all'esitazione del giovane è seguita la violenza

Ostia – Disavventura per un adolescente di Dragona, gettato nel Tevere e filmato dai suoi coetanei. La vicenda risale a pochi giorni fa. Il giovane era nei pressi del fiume con alcuni compagni di classe e altri ragazzi del quartiere, quando è stato prima istigato a tuffarsi in acqua per una “prova di coraggio”. Poi la spinta nelle fredde acque del Tevere da parte di uno dei presenti. Il tutto mentre un altro riprende la scena con un telefonino. Un video, successivamente postato sui social e poi rimosso, che non mostra la violenza subita dal ragazzo bensì immortala, subdolamente, i cori di derisione e parolacce urlati a posteriori dai presenti, circa una dozzina, tutti con gli smartphone in mano.

Uno spintone, nel fiume gelido e sporco, che ha segnato il ragazzo e indotto i genitori a sporgere denuncia recandosi negli uffici della stazione dei Carabinieri di Roma-Torrino nord. E non è la prima volta, racconta la madre del giovane, che si verificano atti di bullismo. In passato, secondo il racconto del genitore, diverse volte il gruppetto avrebbe istigato lo stesso adolescente a gesti pericolosi, come attraversare strade dove le macchine sfrecciano ad alta velocità e sprovvisto di passaggi pedonali, così sarebbe stato giudicato dal gruppo come sufficientemente coraggioso per far parte della banda.

I fenomeni di bullismo tra adolescenti, che non mancano nella cronaca del territorio, vedono un incremento negli ultimi mesi: mesi segnati dalla mancanza di una quotidianità costante e impegnata, dove l’istituzione e il binario della scuola sono stati gravemente penalizzati dalle norme di contenimento anti-covid.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ostia X Municipio
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ostia X Municipio