Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Coppa del mondo fioretto, Alice Volpi si ferma ai piedi del podio

Stop ai quarti di finale per l’azzurra nell’esordio stagionale del torneo. Foconi e Cassarà usciti al primo turno

Doha – Nella giornata conclusiva del Grand Prix Fie di fioretto a Doha, l’Italia chiude la sua gara fuori dal podio.

Nella gara femminile la migliore delle azzurre è stata Alice Volpi, che si è fermata a un passo dalle semifinali. L’azzurra ha vinto prima 15-6 sulla polacca Martyna Jelinska, poi 15-8 sulla francese Anita Blaze e infine ha superato 15-11 la canadese Eleanor Harvey, ma ai quarti ha ceduto all’ultima stoccata 15-14 alla russa Marta Martyanova, chiudendo così in quinta posizione la sua trasferta qatariota.

Si è conclusa nel tabellone dei 16 invece l’avanzata di Beatrice Monaco che, dopo avere battuto la compagna Martina Batini 15-13 e l’americana Jacqueline Dubrovich 15-7, si è dovuta arrendere 15-9 alla campionessa olimpica Inna Deriglazova. La stessa russa in precedenza aveva battuto nel tabellone dei 32 anche l’azzurra Camilla Mancini.

Stop nel tabellone dei 16 anche per Martina Sinigalia, capace di battere 15-9 la tedesca Leonie Ebert e 15-6 la polacca Martyna Synoradzka e poi sconfitta dalla russa Adelina Zagidullina 15-11 e per Erica Cipressa, che aveva vinto 15-6 contro la polacca Marika Chrzanowska e poi 15-7 con la rappresentante della Cina Yue Shi, ma superata 15-11 dall’altra cinese Qingyuan Chen.

Si erano interrotte nel tabellone dei 32 le speranze di Arianna Errigo, fuori per mano della turca Irem Karamete 15-12, dopo avere superato la portacolori americana Sabrina Cho 15-14 e di Francesca Palumbo, che aveva superato la compagna di squadra Elisa Vardaro 15-11 prima di perdere 15-7 con la russa Marta Martyanova.

Eliminata nel tabellone dei 64 Valentina De Costanzo, che ha subito 15 stoccate a 11 dalla francese Costance Catarzi, mentre nel turno dei 64 erano già uscite di scena Elena Tangherlini, contro la portacolori del Giappone Komaki Kikuchi per 15-12, e Elisabetta Bianchin, sconfitta 15-11 dall’americana May Tieu.

Nel fioretto maschile gli azzurri si sono fermati alle porte del tabellone dei 16: Daniele Garozzo, dopo avuto la meglio sul ceco Marek Totusek con un netto 15-3, è uscito di scena contro l’altro rappresentante della Repubblica Ceca Alexander Choupenitch 15-10 e Giorgio Avola, che prima aveva vinto 15-11 sul giapponese Kyosuke Matsuyama, ha poi subito il 15-12 da parte del portacolori di Hong Kong Chun Yin Ryan Choi.

Stessa sorte anche per Damiano Rosatelli, vincente 15-14 contro il francese Enzo Lefort e poi fuori nel tabellone dei 32 per mano dell’altro transalpino Alexandre Sido 15-13 e per Guillaume Bianchi, che è stato eliminato col punteggio di 15-9 dal vicecampione olimpico Alexander Massialas.

Sia Alessio Foconi che Andrea Cassarà erano invece usciti al primo turno, sconfitti entrambi per una stoccata sul 15-14 rispettivamente dal francese Tyvan Bibard e dal russo Dmitrij Zerebcenko. Fuori nel tabellone dei 64 anche Alessandro Paroli, eliminato dal ceco Alexander Choupenitch 15-6, Edoardo Luperi, battuto per 15-8 dal russo Kiril Borodachev e Lorenzo Nista, che ha ceduto 15-8 al francese Maxime Pauty. Tommaso Marini infine, nello stesso turno, ha perso il derby in casa con Guillaume Bianchi, che ha chiuso sul punteggio di 15-11.

Si era concluso nel secondo turno del tabellone preliminare il cammino di Francesco Ingargiola, sconfitto dal russo Zakhar Kozlov 15-9.

(foto@AugustoBizzi)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport