Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Terracina, studenti al lavoro per rappresentare l’autismo con un’opera artistica

Diverse le iniziative promosse dalla città che dal 29 marzo al 4 aprile illuminerà di blu la fontana di piazza della Repubblica a Terracina

Terracina – In occasione della Giornata mondiale della Consapevolezza sull’autismo, che si celebra il 2 aprile, nella settimana dal 29 marzo al 4 aprile la fontana di piazza della Repubblica a Terracina si colora di blu.

Inoltre, per favorire la sensibilizzazione su questo tema, il Comune di Terracina ha patrocinato l’iniziativa “RappresentiAMO l’autismo” promossa dall’associazione LiberaMENTE-APS, che dal 2017 è impegnata nei territori di Fondi e Terracina in ambito sociale, educativo, socio-sanitario, culturale, artistico, formativo e lavorativo per il soddisfacimento degli interessi collettivi nei soggetti con disordini del neurosviluppo ed in particolare in bambini e ragazzi con disturbo dello spettro autistico.

Al progetto partecipano le scuole della città, di ogni ordine e grado. Agli studenti viene chiesto di realizzare un’opera artistica di qualsiasi tipologia (grafica, pittorica, letteraria, fotografica, musicale, poetica o teatrale) attraverso la quale esprimere e rappresentare la propria visione di disturbo dello spettro autistico.

Le scuole, coinvolte dall’associazione stessa nei giorni scorsi, hanno tempo fino al 31 marzo per inviare i propri elaborati. I lavori verranno pubblicati sulle pagine Facebook e Instagram del sodalizio organizzatore.

Le due iniziative si inseriscono in un progetto più ampio, che mira a promuovere e sensibilizzare l’inclusione e la consapevolezza rispetto ad un tema così difficile e diffuso quale quello dell’Autismo. Nell’ambito di queste iniziative si inserisce anche il progetto “I Work, I Am” promosso sempre dall’Associazione LiberaMENTE in collaborazione con l’Azienda Speciale Terracina ed il FabLab Terracina, che mira a dare un futuro innovativo ai ragazzi dell’associazione, attraverso l’uso delle stampanti 3D e l’ausilio tecnico di EsaGenius SRL, azienda romana specializzata in queste tecnologie.

“Con il progetto ‘I Work, I Am’ – dichiara il sindaco Roberta Tintari – aggiungiamo una sfumatura diversa di blu alla nostra città, che inizia finalmente a progettare un futuro concreto e innovativo da riservare a chi prima era destinato quasi esclusivamente ai lavori del fare manuale, ma che ora trova all’interno degli spazi del FabALab uno sbocco professionale più specialistico e specializzato, con prospettive sicuramente più ampie. Un grazie di cuore all’associazione LiberaMENTE, all’Azienda Speciale e al FabLab per aver reso possibile questo bellissimo progetto”.

“Siamo orgogliosi – spiega l’assessore ai servizi sociali Alessandro Di Tommaso – di supportare queste attività. Desideriamo produrre gli sforzi necessari per sostenere quei nostri concittadini, soprattutto giovani, che hanno delle difficoltà in più rispetto agli altri. Alla sensibilizzazione abbiamo affiancato un’iniziativa concreta perchè non possiamo e non vogliamo lasciare indietro nessuno della nostra comunità”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Terracina
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Terracina