Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Civitavecchia, la rabbia del Sindaco: “Da Roma 80 tonnellate di rifiuti al giorno”

"Civitavecchia farà la parte del leone nell'ingoiare il contenuto di decine e decine di camion con rimorchio che invaderanno le strade della città"

Civitavecchia – “Ottanta tonnellate di rifiuti al giorno. Questo l’amaro frutto per Civitavecchia che porterà il mese di aprile, questa la ‘fragranza’ che ci viene regalata per la nostra primavera”. Inizia così una nota diffusa da Ernesto Tedesco, sindaco di Civitavecchia, a proposito della gestione dell’emergenza rifiuti nella Capitale (leggi qui).

“Cosa è avvenuto? Niente di inedito: una discarica di servizio a Roma ha chiuso e la Città Metropolitana è andata in difficoltà; dunque hanno deciso di spalmare i rifiuti di Roma qua e là. Chiaramente Civitavecchia, che oramai sembra non una città ma una pattumiera, farà la parte del leone nell’ingoiare il contenuto di decine e decine di camion con rimorchio che dal 7 aprile fino almeno al 20 invaderanno le strade della città”, attacca Tedesco.

“Da parte mia – continua – ci sarà la massima fermezza nel mettere in campo tutto ciò che un Comune può per fermare questo scempio che i civitavecchiesi non meritano. Mi auguro di trovare un ampio sostegno da parte di tutti”.

Giannini (Lega): “Serve un commissario straordinario per la gestione dei rifiuti”

“Prosegue con un’ordinanza regionale il totoconferimento per l’incapacità della Sindaca di Roma e del governatore del Lazio Zingaretti sull’annosa questione dei rifiuti“.

È quanto dichiara il consigliere regionale della Lega, Daniele Giannini, che prosegue: “Siamo pienamente solidali con l’Amministrazione Tedesco e con tutti i suoi concittadini per ciò che si trova scritto nell’ordinanza senza la minima cognizione per un territorio pressato da un sovraccarico ambientale serio come Civitavecchia. Raggi e Zingaretti, come ormai chiediamo tutti da mesi, devono rassegnare immediatamente le dimissioni dai loro incarichi per manifesta inadeguatezza”.

“Diventa – torno a ripetermi -, a questo punto, inevitabile l’arrivo di un commissario straordinario per la gestione dei rifiuti, che si occupi del piano regionale e di quello dell’Ama per la Capitale, che possa verificare puntualmente le volumetrie residue degli impianti, in modo che non si scarichino gli errori di calcolo sulle amministrazioni e sui cittadini all’improvviso come avvenuto in queste ultime ore, contribuendo a far crollare la fiducia nelle istituzioni”, conclude l’esponente della Lega.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Civitavecchia
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Civitavecchia