Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Lo sport sfida la crisi sui campi: Basile, Pellegrini e Sinner vincono e fanno sognare

I campioni si fanno portavoce di speranza contro il Covid. Nelle gesta in gara l’Italia combatte

Il 2 aprile del 2021 sarà una giornata memorabile per la storia dello sport. L’Italia ha conquistato grandi soddisfazioni sui campi. Nel judo ha trionfato Fabio Basile (leggi qui), nel nuoto Federica Pellegrini ha strappato il pass per le Olimpiadi (leggi qui) e nel tennis il giovane fenomeno Jannik Sinner ha conquistato la prima finale della carriera in un Masters 1000 (leggi qui).

In un momento di profonda crisi economica e sportiva, il talento di questi tre grandi campioni azzurri accendono la speranza per il futuro. Le piscine sono chiuse e le attività sono allo stremo, le palestre chiudono e rischiano il tunnel del fallimento. Lo sport di base è fermo e il Covid si diffonde ancora. non è facile per chi gestisce, per chi allena, per chi aiuta questi atleti a dare il meglio. Ma il talento va avanti e parla per chi non può farlo. Fabio, Federica e Jannik portano con sé un intero movimento che chiede di risorgere presto. Nel judo, nel nuoto e nel tennis. Esempi anche di altri settori sportivi che soffrono e che vogliono risorgere.

Va avanti lo sport olimpico grazie ai protocolli concordati con il Governo, per gli atleti di interesse nazionale. Per coloro che porteranno i colori dell’Italia alle prossime Olimpiadi. Per coloro che si fanno oggi e si faranno domani portavoce di rinascita di un intero Paese. La grinta dimostrata sui campi di Miami di Sinner, la determinazione sfoderata di Basile al Grand Slam di judo in Turchia e la rabbia agonistica tirata fuori dalla Pellegrini agli Assoluti di Riccione. Ogni movimento espresso è un messaggio da dare al mondo, per la rinascita dello sport. La voglia di normalità è forte, la voglia di vincere il Covid non ha limiti e il desiderio di riprendersi la vita del 2019 (prima del 2020 della pandemia) cresce attraverso le gesta di tre straordinari atleti, simbolo dell’Italia Team olimpica. Simbolo di un Paese che vuole risorgere e innalzarsi sulle difficoltà del momento.

Fabio, Federica e Jannik. Chi con l’ippon sul tatami, chi con bracciate e gambate perentorie in vasca nello stile libero e chi con ace e rovesci veloci. I campioni e le campionesse lanciano un messaggio al Covid. Lo sport è metafora della vita. Diffonde speranza e voglia di futuro. Trasmette i valori della vita e la volontà di non mollare. Se il campione non si arrende vince, se l’Italia non molla, trionfa. E il cuore di un atleta non ha paura, se i sogni fanno da faro. E il sogno è di riavere la vita di prima. Nello sport e nel quotidiano.

(foto@deepbluemedia)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport