Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Paltrinieri: “Onore a Fede per la quinta Olimpiade, mi sarei commosso anche io”

Agli Assoluti vince facile la sua gara dei 1500 Greg. A Tokyo saranno tre le edizioni dei Giochi a cui parteciperà

Riccione – Ci sono gli Europei prima e il Settecolli poi, ma Greg ha già in testa l’Olimpiade. Si avvicina a grandi passi l’evento dell’anno e finalmente, dopo lo slittamento avuto nel 2020.

E’ fortissima la Nazionale di nuoto, mai stata così competitiva. Lo dice Paltrinieri ai microfoni di Raisport. Dopo la sua ‘tranquilla’ finale nei 1500 metri con oro assoluto al collo, dove ha fatto il vuoto sugli avversari e dove lui stesso ha comunque faticato, stanchezza di questi giorni e strategie diverse di allenamento, dedica un pensiero alle Olimpiadi di Tokyo, una competizione pienissima per lui. 800 metri, 1500 e poi il fondo della 10 km: “Gira in testa l’Olimpiade e ci penso”. Fino a luglio, con competizione continentale di mezzo, si cerca il luogo adatto che possa riprodurre le condizioni climatiche di Tokyo a luglio, per gli allenamenti. E Greg ha voglia di nuotare in mare e sentirsi libero di crescere ancora.

Ha nuovi stimoli Paltrinieri con cui migliorare e puntare alla gloria bis ai Giochi nei 1500 con probabili altri medaglie nelle altre gare che farà. E fa i complimenti a Federica Pellegrini. Anche lui si sarebbe commosso se si fosse qualificato per la sua quinta Olimpiade. Greg ne ha fatte tre sino ad ora: “Non so in quanti abbiano fatto 5 Olimpiadi. Onore a lei”. Una Nazionale di nuoto mai così competitiva per le competizioni che verranno: “Siamo fortissimi e uniti. Siamo competitivi in tutte le competizioni”.

Si chiude un perfetto campionato assoluto per il bicampione mondiale dei 1500 metri. Qualifica olimpica negli 800 metri e 1500 fatti sotto il tempo di qualifica con 14’40″38.

(foto@Deepbluemedia)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport