Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Civitavecchia, litiga con lo zio e fa irruzione in casa sua con un coltello: denunciato

Durante la colluttazione tra i due uomini, la zia, intervenuta per dividerli, è riuscita a far cadere il coltello dalle mani del nipote 25enne

Più informazioni su

Civitavecchia – Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Polizia di Civitavecchia, diretto da Paolo Guiso, hanno denunciato in stato di libertà un 25enne per minaccia aggravata.

Una volante del commissariato di viale della Vittoria è intervenuta in via del Marangone su richiesta di una persona che aveva segnalato di essere stato minacciato dal nipote armato di coltello. Il 25enne, dopo avergli telefonato dicendo che lo avrebbe raggiunto per chiarire alcune vicende familiari, si era presentato presso l’abitazione dello zio e, dopo aver insistentemente bussato alla porta, nel momento in cui l’uomo, impaurito, per farlo smettere, ha aperto una persiana, lo ha aggredito cercando di colpirlo con il coltello.

Durante la colluttazione tra i due uomini, la zia, intervenuta per dividerli, è riuscita a far cadere il coltello dalle mani del giovane che fuggiva a bordo della propria autovettura, prima dell’arrivo degli agenti.

I poliziotti intervenuti hanno raccolto le dichiarazioni della parte offesa sull’accaduto e sequestrato l’arma, abbandonata dal 25enne durante la fuga. Grazie alle informazioni acquisite, hanno identificato il giovane denunciandolo in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Civitavecchia per il reato di minaccia aggravata e porto abusivo di armi.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove di formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Civitavecchia
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Civitavecchia

Più informazioni su