Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, tentata rapina (impropria) in un esercizio commerciale: coppia in manette

I carabinieri che si trovavano a passare hanno visto l'uomo aggredire i dipendenti del negozio per consentire alla compagna di fuggire

Ostia – I carabinieri di Ostia hanno svolto diversi servizi nel fine settimana appena trascorso.

Una giovane è stata sorpresa mentre si impossessava di alcuni oggetti all’interno di un esercizio commerciale. La donna, vistasi scoperta, ha tentato di darsi alla fuga, venendo quasi subito bloccata dal personale del negozio. A questo punto è intervenuto il complice della ladra che, aggredendo violentemente i dipendenti dell’attività commerciale, ne ha consentito la fuga.

L’uomo non è tuttavia riuscito a farla franca, perché in quel momento è intervenuta una pattuglia dei Carabinieri che, transitando in zona, aveva notato l’accaduto. Il 30enne romano, già conosciuto alle forze dell’ordine, è stato prontamente reso inoffensivo ed ammanettato dagli uomini dell’Arma.

Ricostruito l’accaduto, i militari sono riusciti, in breve tempo, ad identificare e rintracciare la fuggitiva, una 28enne senza fissa dimora già nota alle forze dell’ordine.

I due complici, che dovranno rispondere di “rapina impropria in concorso”, sono stati arrestati e tradotti, rispettivamente, nelle case circondariali di Velletri e Pozzuoli, in attesa dell’udienza di convalida.

Nel corso della giornata sono inoltre stati numerosi i controlli effettuati, all’esito dei quali: sono state segnalate 5 persone per violazione alle attuali misure di contenimento ed elevate sanzioni per la somma di circa 2mila euro.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ostia X Municipio
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ostia X Municipio