Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Meteo weekend: dal freddo invernale alle piogge autunnali, in arrivo nuova perturbazione previsioni

Previsioni meteo Italia e Lazio 09, 10 e 11 aprile

Più informazioni su

Previsioni meteo Italia

SITUAZIONE. L’anticiclone che da giovedì si imporrà sull’Italia mettendo fine all’irruzione artica della prima parte della settimana non avrà lunga vita, quantomeno non su tutte le regioni. Nel corso del weekend subirà un attacco ad opera del flusso nord atlantico che guadagnerà nuovamente strada verso sud, puntando la Penisola Iberica. Ne conseguirà la disposizione delle correnti in quota da sudovest sull’Europa centrale, con parziale coinvolgimento del Mediterraneo. Qui cominceranno a scorrere impulsi umidi e instabili, uno dei quali raggiungerà sabato il Nordovest e l’alto Tirreno.

METEO VENERDÌ 09 APRILE. Al Nord, nubi sparse e schiarite con addensamenti localmente più consistenti al Nordovest, specie Liguria e Prealpi, ma associati a fenomeni sporadici o assenti. Al Centro, qualche nube in Sardegna e sull’alta Toscana ma senza fenomeni, soleggiato al più velato sulle altre regioni. Al Sud, locali addensamenti sulla Sicilia e la Calabria ionica ma senza fenomeni, soleggiato altrove. Temperature in generale aumento. Venti in rinforzo dai quadranti meridionali sui bacini occidentali, residui settentrionali su basso Adriatico e Ionio. Mari da mossi a molto mossi i bacini occidentali, mossi gli altri.

METEO SABATO 10 APRILE. Il fronte in questione determinerà un peggioramento al Nordovest e sul Tirreno centro-settentrionale, con piogge su Liguria, Toscana e Lazio, in estensione sparsa alla Val Padana da sud verso nord e con fenomeni che si intensificheranno in serata sulle zone costiere. Qualche fiocco di neve è atteso sulle Alpi dai 1200/1500m, a quote superiori sull’Appennini settentrionale. Qualche piovasco potrebbe raggiungere anche la Sardegna, mentre sul resto del Centro-Sud si assisterà solo ad un parziale aumento della nuvolosità, senza fenomeni.

METEO DOMENICA 11 APRILE. una certa instabilità si attarderà al Nord, anche con qualche fiocco di neve sulle Alpi, ma con alcune piogge che coinvolgeranno le regioni centrali, specie tirreniche. Ancora nulla di fatto al Sud, con soltanto qualche nube innocua. Le temperature aumenteranno al Centro e soprattutto al Sud, mentre perderanno alcuni gradi al Nord per via della maggior copertura nuvolosa.

 

Evoluzione meteo Lazio

VENERDI’: bel tempo prevalente su Toscana, Umbria e Lazio, pur con il transito di innocua nuvolosità sparsa o stratiforme fra tardo pomeriggio e sera. Maggiore nuvolosità presente soltanto su alta Toscana, fra notte e primo mattino, in particolare su Versilia, Apuane e Garfagnana, laddove non si escludono deboli spunti piovosi; seguiranno anche qui schiarite. Ancora temperature basse al mattino, con gelate specie nelle valli interne soggette a inversione termica; massime invece in aumento, sui 15-17°C. Venti deboli o moderati da sud-sudovest nell’entroterra, moderati da sud-sudest lungo le coste. Mare da poco mosso a mosso a partire dai bacini toscani.

SABATO: una nuova perturbazione nord-atlantica pilota umide correnti in quota sul Centronord della nostra Penisola determinando un progressivo peggioramento in moto dalla Toscana verso Umbria e alto Lazio entro sera, dove le nubi aumenteranno rapidamente con delle precipitazioni sparse. Ventilazione moderata meridionale, sino a forte lungo le aree costiere e sub-costiere. Mare molto mosso, agitato al largo.

DOMENICA: umide correnti atlantiche investono le regioni centrali tirreniche dove ritroveremo nuvolosità diffusa, associata a piogge e rovesci più diffusi e abbondanti sulla medio-alta Toscana, ma sparsi anche su bassa Toscana, Umbria e Lazio. Ulteriore addolcimento termico con rialzo soprattutto delle minime, per venti di Scirocco, che soffieranno a tratti forti su coste e al largo. Mare mosso o molto mosso.

Commento del previsore Lazio

Aria eccezionalmente fredda per il periodo interessa anche Toscana, Lazio e Umbria, dove ritroviamo occasionali rovesci nevosi a quote molto basse. Tra giovedì e venerdì rimonta dell’alta pressione con tempo più stabile: se di giorno si assisterà ad un addolcimento termico, di notte e al primo mattino farà molto freddo con forti gelate in Appennino ma valori prossimi o al di sotto dello 0°C localmente anche sulle pianure interne. Nel weekend arrivano umide correnti atlantiche responsabili di nubi diffuse, piogge e rovesci soprattutto sui settori toscani ma sparsi possibili anche tra Umbria e Lazio. In questa fase netto aumento delle temperature minime per via di sostenuti venti di Scirocco.
Fonte: 3B Meteo

Più informazioni su