Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Pomezia, litiga con la compagna incinta poi l’aggredisce e la minaccia di morte

Ad allertare le forze dell'ordine è stata la donna: i carabinieri, prontamente intervenuti, hanno arrestato l'uomo

Pomezia – I Carabinieri della Compagnia di Pomezia hanno arrestato un uomo di 44 anni, originario di Roma, ritenuto responsabile di maltrattamenti nei confronti della propria compagna.

Nel primo pomeriggio di ieri, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, sono intervenuti presso un’abitazione, dove la donna aveva richiesto l’intervento delle forze dell’ordine, al termine di una violenta lite avuta con il compagno.

Giunti sul posto i militari hanno accertato come, poco prima, l’uomo avesse aggredito la convivente 44 enne, in stato di gravidanza, afferrandola per il collo e minacciandola di morte, senza per fortuna causarle gravi lesioni.

Per l’uomo, già noto alle forze dell’ordine, sono scattate le manette ed è stato ristretto presso il proprio domicilio, in attesa di convalida dell’arresto da parte del GIP del Tribunale di Velletri.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Pomezia
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Pomezia