Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, finanziere e compagna trovati morti in casa: ipotesi omicidio-suicidio

Stando ad una prima ricostruzione degli eventi sembrerebbe che l'uomo abbia ucciso la compagna e si sia poi suicidato con un colpo di pistola.

Fiumicino – Uno accanto all’altra, nell’abitazione di lei in via del Portico Placidiano, all’Isola Sacra. Sono stati trovati così un maresciallo della Guardia di Finanza di Fiumicino e la sua compagna oggi pomeriggio da una tenente che, preoccupata per non aver sentito né visto al lavoro il suo sottoposto, era andata a trovarlo a casa.

Sul posto sono giunti gli uomini della Guardia di finanza, la polizia e i carabinieri, insieme alla Scientifica per i rilievi e al magistrato competente della procura di Civitavecchia. A dare l’allarme è stato l’ufficiale che è andato a controllare dopo che l’uomo non si era presentato in servizio e non era riuscito a contattarlo.

Omicidio-suicidio a Fiumicino, trovata una lettera d’addio

A quanto si apprende da fonti investigative al vaglio degli inquirenti è l’ipotesi un omicidio-suicidio: stando a una prima ricostruzione effettuata dal medico legale sul posto sembrerebbe infatti che l’uomo abbia ucciso la compagna e si sia poi suicidato con un colpo di pistola alla testa.

Costernazione e sgomento a davanti alla palazzina di tre piani all’angolo con via Carlo Fecia di Cossato dove si sono radunati molti colleghi finanzieri del brigadiere, in servizio presso la Compagnia di Fiumicino, che si sono stretti nel dolore tra l’incredulità per l’accaduto, oltre che a diversi residenti.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fiumicino