Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Pomezia, la denuncia di Mengozzi: “A rischio chiusura l’ufficio di medicina legale dell’Inps”

"Ho presentato una mozione affinché l'intera Amministrazione di Pomezia possa muoversi per evitare la chiusura"

Più informazioni su

Pomezia – “A fine aprile l’ultimo medico rimasto in servizio presso il centro medico legale dell’Inps di Pomezia andrà in pensione e l’ufficio rischia la chiusura definitiva. Per il nostro territorio sarebbe l’ennesima mortificazione in termini di servizio, con i cittadini costretti a rivolgersi al centro di via Tuscolana“. A denunciare la vicenda il capogruppo del Partito Democratico di Pomezia, Stefano Mengozzi.

“Bisogna tenere presente che la sede di Pomezia è l’unica sede Inps con Centro di Medicina Legale del territorio, dal 2007 circa, quando sono stati chiusi i Cml delle sedi di Albano ed Anzio e che quindi Il territorio servito dal servizio comprende i comuni di Pomezia, Ardea, Anzio, Nettuno, Albano, Genzano, Ariccia, Nemi, Castelgandolfo, Lanuvio. Un bacino enorme che dovrà spostarsi su Roma per tutte le pratiche Inps legate a invalidità, malattia, Naspi e ogni parere sanitario collegato al lavoro”.

“Il mio appello è alle istituzioni centrali, affinché accolgano la richiesta di non interrompere questo servizio, tutelando in questo modo – conclude Mengozzi – i cittadini che hanno necessità di accedere al centro di medicina legale previdenziale. Ecco perché ho presentato anche una mozione per il Consiglio Comunale, affinché l’intera Amministrazione di Pomezia possa muoversi per evitare la chiusura”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Pomezia
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Pomezia

Più informazioni su