Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Europa League, la Roma soffre ma gode: Dzeko la porta in semifinale

A salvare la patria giallorossa ci pensa il solito Dzeko che trova il pari al 27’, realizzando il trentesimo in Europa con la maglia della Roma

Più informazioni su

Roma – La Roma vola in semifinale di Europa League. Ai giallorossi basta un pari per 1-1 all’Olimpico contro l’ Ajax, battuto 2-1 una settimana fa in Olanda. La squadra di Fonseca fatica contro i lanceri che comandano la partita già nel primo tempo, passano in vantaggio ad inizio ripresa con Brobbey e si vedono annullare il raddoppio, giustamente perché viziato da un intervento irregolare, dall’arbitro Taylor. A salvare la patria giallorossa ci pensa il solito Dzeko che trova il pari al 27’, realizzando il trentesimo in Europa con la maglia della Roma.

Il match

Il primo squillo del match lo regala l’ Ajax al 4’ con Tadic che si inserisce da sinistra e mette in mezzo un pallone pericoloso che la difesa di casa devia in angolo. I capitolini replicano con un’azione individuale di Pellegrini che rientra sul sinistro ma poi calcia debolmente tra le braccia di Stekelenburg. All’8’ gol annullato a Veretout che è leggermente oltre la linea dei difensori sul passaggio di Dzeko.

Con il passare dei minuti crescono gli olandesi che prendono in mano la partita e costringono la squadra di Fonseca a difendere molto bassa. Al 12’ sugli sviluppi di un angolo dalla destra, Tagliafico salta tutto solo sul primo palo e prova a girare di testa ma la palla termina alta. Al 15’ la Roma si salva dopo un errato disimpegno di Pau Lopez in ricostruzione, Klaassen ben servito in area calcia a porta praticamente sguarnita, con la difesa che salva nei pressi della linea di porta.

Al 20’ l’ Ajax prova a liberare le corsie laterali per gli inserimenti degli esterni, Klaiber mette in mezzo un buon pallone per Tadic che prova il tocco ravvicinato, Lopez è pronto e blocca. Dopo la mezz’ora altra iniziativa dei lanceri da sinistra dopo una bella combinazione tra Neres e Tagliafico con il cross di quest’ultimo per Tadic che allunga il piede e devia con la punta, anche in questa circostanza il portiere di casa para.

Al 4’ della ripresa doccia fredda per la Roma con l’Ajax che passa in vantaggio con Brobbey, appena entrato al posto di Antony. Lancio in verticale di Schuurs per il 19enne olandese che prende d’infilata Cristante e Mancini e con un morbido tocco sotto col destro scavalca Lopez in uscita. La risposta della Roma è affidata a un calcio di punizione di Pellegrini dai 20 metri, Stekelenburg controlla il pallone che finisce alto non di molto.

All’11 gol annullato ai lanceri. Lancio in area per Brobbey che di destro impegna sulla destra Lopez, arriva Tadic e segna ma il gol era viziato da un fallo su Mkhitaryan. Taylor richiamato dal Var si accorge dell’errore e rimedia. Al 20’ la Roma si scuote, azione individuale di Pellegrini che entra in area dal lato corto e poi centra un buon pallone che Martinez devia in angolo. Al 27’ arriva il pari di Dzeko. Calafiori va via a Timber sulla sinistra, entra in area e centra sul secondo palo per Dzeko che col destro rasoterra insacca il pallone a fil di palo alla sinistra di Stekelenburg.

Al 35’ esce Calafiori a causa di un infortunio muscolare, al suo posto Villar, out anche Dzeko sostituito da Mayoral. Gli olandesi chiudono la partita in avanti con una formazione super offensiva ma la Roma si difende con ordine fino al triplice fischio di Taylor e può festeggiare il ritorno in semifinale in una competizione europea tre anni dopo la semifinale di Champions League. (fonte Adnkronos, foto Twitter @OfficialASRoma)

Più informazioni su