Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Tortu vs Jacobs nei 100 metri: a Savona la sfida dell’anno

Dopo il Mondiale Staffette, i due azzurri si confronteranno nella distanza regina. Iapichino e Strati in gara nel lungo

Savona – Il finalista mondiale dei 100 contro il campione europeo indoor dei 60 (leggi qui). L’unico azzurro sotto i dieci secondi nella gara-sprint contro il primatista italiano di Torun. Filippo contro Marcell. Tortu contro Jacobs. Amici fuori, niente sconti in pista.

Il nuovo capitolo della sfida più attesa va in scena a Savona nel pomeriggio di giovedì 13 maggio. È ufficiale che per la quarta volta il Memorial Giulio Ottolia ospiterà il confronto tra le frecce azzurre della velocità: un faccia a faccia che si concretizzerà due settimane dopo le World Relays di Chorzow (Polonia, 1-2 maggio) dove gli sprinter azzurri uniranno le forze per cercare la qualificazione olimpica con la staffetta 4×100. La medaglia d’oro di Jacobs agli Euroindoor e il salto di qualità mostrato nell’intera stagione al coperto dallo sprinter delle Fiamme Oro (da 6.63 a 6.47 nei 60) incrementano la suspense, il livello tecnico e l’imprevedibilità, mentre i precedenti sul ring di Savona dicono 2-1 per Tortu (Fiamme Gialle). Il primo assaggio del big match sarà a distanza, con le batterie previste alle 16.45, dopodiché l’appuntamento è alle 18 per il testa a testa in finale.

Savona, 100 metri, e la mente corre subito al 2018, alla stupenda volata di Tortu in grado di sfrecciare in 10.03 davanti a Jacobs (leggi qui) (10.08 e già 10.04 ventoso in batteria), tempi notevoli, ai quali i due jet azzurri avrebbero abituato nei mesi e negli anni successivi, fino al 9.99 di Filippo a Madrid (leggi qui) e al 10.03 di Marcell a Padova. Con la chicca della finale mondiale di Tortu a Doha (settimo), un capolavoro che mancava da 32 anni (leggi qui). L’edizione più recente, quella del 2020, ha di nuovo premiato il brianzolo con 10.12 (Jacobs 10.14), e invece risale al 2016 l’unico successo del bresciano nella lotta a due (10.23 a 10.24). Il totale? 6-1 per Tortu considerando anche le due edizioni del Golden Gala del 2018 (leggi qui) e del 2020 e le due volate di La Chaux-de-Fonds in batteria e in finale, a Ferragosto dell’anno scorso (leggi qui).

Non solo Tortu vs Jacobs. Il patron Marco Mura ha annunciato un parterre d’eccezione per i 100 metri sulla pista della Fontanassa: attesi in Liguria gli altri staffettisti azzurri Fausto Desalu (Fiamme Gialle) e Federico Cattaneo (Aeronautica), l’emergente Chituru Ali (Fiamme Gialle), l’ivoriano da 9.93 Arthur Cissé, l’oro europeo indoor dei 60 nel 2019 Jan Volko (Slovacchia), il britannico James Ellington e il romano-cingalese Yupun Abeykoon (Atl. Futura Roma).

Per mettere ancora più pepe su una battaglia mai così ricca di significato. Già ufficializzata la presenza di Larissa Iapichino (Fiamme Gialle) e Laura Strati (Atl. Vicentina) nel lungo, oltre a Luminosa Bogliolo (Fiamme Oro) negli ostacoli, nelle prossime settimane saranno svelati gli altri protagonisti del meeting che sarà trasmesso in diretta tv su RaiSport+HD dalle 17.45 alle 19.30. (fidal.it)

(foto@Colombo/Fidal)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport