Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Minturno2021, D’Amici: “Nessuna fuga in avanti da parte di FdI”

D'Amici: "Con l'altro partito di centrodestra ci sono stati numerosi incontri tesi a cercare una sintesi per proporre una squadra alternativa a quella che attuale"

Minturno – “Nessuna fuga in avanti di FdI ma una crescita costante sia in termini numerici che di qualità con il fine ultimo di unire il centrodestra”. Così il partito di Giorgia Meloni è voluto intervenire, chiarendo quello che è il clima elettorale in vista delle elezioni a Minturno (elezioni che, Covid permettendo si terranno il prossimo autunno).

Non solo.  Sulla questione, è intervenuto anche l’avvocato Pino D’Amici, presunto candidato sindaco di FdI (un’ipotesi questa, è bene sottolinearlo, che non è stata né smentita, né confermata per ora), che ha chiarito un altro punto caldo della prossima tornata elettorale: l’unità del centrodestra.

Con l’altro partito dell’area di centrodestra – spiega D’Amici – ci sono stati numerosi incontri tesi a cercare una sintesi per proporre una squadra alternativa a quella che attualmente amministra il nostro paese.

Certo, il centrodestra, a differenza di altre compagini politiche – spesso eterogenee (o a trazione PD) -, ha la fortuna di poter esprimere non una ma più personalità, tutte dotate di grandi capacità, in grado di guidare una coalizione e di amministrare. Questo, secondo il mio modesto parere, è un pregio o, se più piace, un valore aggiunto di cui, quale esponente di un partito dell’area di centro destra, sono fiero e orgoglioso.”

D’Amici: “La nostra è un’attività di rinnovamento del gruppo”

Insomma, le trattive sono in corso. Il dialogo ancora c’è (sebbene nessuno avesse messo in dubbio questo punto). Ma non è ancora finita. L’avvocato D’Amici, infatti, conclude la sua replica chiarendo un altro annoso punto che potrebbe determinare la direzione della campagna elettorale, ovvero gli “acquisti” fatti, in questi mesi, da FdI.

“La nostra è una proficua attività che il coordinamento locale del partito sta svolgendo di concerto con i vertici provinciali e regionali. Non è una fuga in avanti, bensì un’attività di rinnovamento del gruppo e di coinvolgimento di persone che hanno a cuore l’interesse generale della collettività, anche al fine di superare certi “perimetri” nei quali FDI veniva relegata in forza delle radici storiche del partito.

Questo – conclude D’Amici – consente al partito di crescere per essere protagonista nelle scelte politiche che dovranno essere fatte nel futuro.”

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Minturno