Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Riqualificazione dell’ex mattatoio: il comune di Tarquinia cerca idee

Il Comune grazie ha indetto due concorsi di idee atti al reperimento di progetti per la riqualificazione dell’ex cale e del ex mattatoio.

Tarquinia – Il Comune di Tarquinia grazie ai fondi stanziati con il DPCM del 21/01/2021 recante “Assegnazione ai comuni di contributi per investimenti in progetti di rigenerazione urbana, volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale”, ha indetto due concorsi di idee atti al reperimento di progetti per la riqualificazione dell’ex cale e del ex mattatoio.

Il fondo mette a disposizione 150 milioni di euro per l’anno 2021, 250 milioni di euro per l’anno 2022, 550 milioni di euro per ciascuno degli anni 2023 e 2024 e 700 milioni di euro per ciascuno degli anni 2025 al 2034.

Il Decreto finanzia quindi interventi triennali, fino al 2034, volti alla rigenerazione urbana da parte dei Comuni con almeno 15000 abitanti per interventi di:
a)  Manutenzione per il riuso e rifunzionalizzazione di aree pubbliche e di strutture edilizie esistenti pubbliche per finalità di interesse pubblico, anche compresa la demolizione di opere abusive realizzate da privati in assenza totale difformità dal permesso di costruire e la sistemazione delle pertinenti aree;
b)  Miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale e ambientale, anche mediante interventi di ristrutturazione edilizia di immobili pubblici, educativi e didattici, ovvero alla promozione delle attività culturali e sportive;
c)  Mobilità sostenibile.

Dal momento che ciascun Comune può fare richiesta di contributo per uno o più interventi nel limite massimo di 5.000.000 di euro per i comuni con popolazione da 15.000 a 49.999 abitanti e viste le finalità e le modalità di accesso al contributo, nonché le linee di indirizzo programmatico, l’Amministrazione ha individuato le seguenti aree e immobili di interesse per il Comune di Tarquinia:
§ Compendio immobiliare dell’Ex Cartiera;
§ Compendio immobiliare Ex Monopolio dello Stato denominato “Base Cale”;
§ Compendio immobiliare dell’Ex Mattatoio.

Sono indette quindi due procedure concorsuali per l’acquisizione di proposte ideative relative alla riqualificazione del Compendio immobiliare Ex Monopolio dello Stato denominato “Base Cale” e del Compendio immobiliare dell’Ex Mattatoio nella forma del Progetto di Fattibilità Tecnica ed Economica di cui all’ Art. 23 del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i., tramite Concorso di idee a norma dell’art.156 del Codice Appalticon l’individuazione di un soggetto vincitore, a cui, previo reperimento delle risorse economiche necessarie, conferire un premio economico di euro 1.500,00 omnicomprensivi.

Per il compendio immobiliare dell’Ex Cartiera invece, dal momento che l’Ente è in possesso, già dal quinquennio 2002-2007, di un progetto redatto dall’Architetto Leonardo Maria Proli si intende affidare un incarico allo stesso da restituire in forma di Progetto Definitivo, con l’aggiunta di tutti gli immobili presenti nel versante nord est – sud est del suddetto compendio.

La partecipazione al concorso avviene in forma gratuita secondo le modalità indicate nell’avviso disponibile sul sito del Comunee la documentazione scaricabile da amministrazione trasparente. I candidati che intendono partecipare al concorso dovranno inviare il materiale, con mezzi propri, entro e non oltre, le 12 del 17 maggio 2021.

“Anche se i tempi sono stretti e il momento molto delicato ci siamo messi subito a lavoro per dare la possibilità a tutti gli aventi diritto di proporre dei progetti che verranno scelti per presentare per la richiesta di finanziamento, come previsto appunto dal decreto, per la riqualificazione dell’Ex Base Cale e del Mattatoio. Il nostro programma elettorale aveva già al suo interno indicato come punti salienti la riqualificazioni di questi due compendi e dopo esserne entrati definitivamente in possesso ora siamo giunti alla fase della valutazione dei progetti e del reperimento di fondi.
Inizieremo subito a lavorare per la richiesta dei finanziamenti delle annualità successive, intervenendo su aree già oggetto di studio grazie appunto alla riqualificazione urbana.” – Conclude in una nota il Sindaco Alessandro Giulivi.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Tarquinia
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Tarquinia