Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Sud Pontino, il Parco Riviera di Ulisse e l’Arcadia organizzano un corso per apicoltori

L'idea dell'Ente e dell'associazione nasce dalla consapevolezza che le api sono fondamentali per difendere il futuro nostro e del pianeta

Il Parco Riviera di Ulisse è impegnato in progetti finalizzati alla salvaguardia della biodiversità. In particolare, in collaborazione con la Regione Lazio Assessorato Agricoltura, Promozione della Filiera della Cultura del Cibo, Caccia e Pesca, Area Produzioni Agricole e Zootecniche, sta portando avanti “Api preziosi impollinatori”.

Oltre l’80 per cento delle coltivazioni destinate a nutrire l’uomo conta sul lavoro che questi insetti. Il ruolo delle api è di fondamentale importanza per l’ambiente e l’economia e si stima che solo in Europa, le api, i bombi e le api selvatiche, contribuiscano al settore agricolo per una stima di oltre 22 miliardi di euro. Sostenerne l’allevamento è fondamentale per la nostra sicurezza alimentare e per difendere il futuro nostro e del pianeta. Gli insetti impollinatori giocano, quindi, un ruolo essenziale negli ecosistemi e un terzo del nostro cibo dipende dalla loro opera di impollinazione.

È stato, pertanto, erogato un finanziamento attraverso cui il Parco e l’Associazione Arcadia organizzano le “Api di Ulisse”, un corso specifico per futuri giovani apicoltori o per apicoltori già in attività che intendano aggiornarsi. I lavori si svolgeranno presso il Laber in Scauri.
Info e iscrizioni: parcorivieradiulisse@regione.lazio.it.

(Il Faro online)