Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Chi era Milva: successi, canzoni e vita privata della “Pantera di Goro”

I momenti più importanti della vita di una delle più amate e discusse protagoniste della canzone italiana degli anni Sessanta e Settanta

Più informazioni su

Milva, pseudonimo di Maria Ilva Biolcati, è stata una cantante e attrice teatrale italiana molto amata e allo stesso discussa. Dal carattere impulsivo e spontaneo, Milva venne presto ribattezzata “la Pantera di Goro”, quasi per contrapporla a Mina e Iva Zanicchi, soprannominate rispettivamente “la tigre di Cremona” e “l’aquila di Ligonchio”. Nella sua carriera ebbe un grande ruolo anche nel mondo del teatro e della musica leggera.

Milva: la carriera di una stella

Classe 1939, Milva nasce a Goro in provincia di Ferrara il 17 luglio. Nel ’55 si trasferì a Bologna, dove iniziò a studiare canto e a esibirsi nei locali notturni sotto lo pseudonimo di “Sabrina”. Il successo arrivò ad appena vent’anni, quando si qualificò prima in un concorso di voci nuove della Rai nel 1959 con le canzoni Acque Amare e Dicembre m’ha portato una canzone. Questo concorso le permise, appena due anni dopo, di partecipare al Festival di Sanremo del ’61 dove si qualifica terza con Il mare nel cassetto (guarda il video) e di guadagnarsi il titolo di cantante dell’anno dalla critica discografica dell’epoca. Nello stesso anno debutta al cinema con il film “La bellezza d’Ippolita”, al fianco di Gina Lollobrigida.

I suoi successi sono stati corredati spesso da casi di cronaca, quelli più famosi sono legati alle sue due prime partecipazioni a Sanremo, dove fece scalpore il gestaccio indirizzatole dalla cantante Betty Curtis per essersi classificata prima di lei nel ’61 e nell’anno successivo per le dichiarazioni rilasciate a seguito del suo mancato ingresso nella terna dei favoriti dell’Ariston. Alla fine dello sfogo giurò che non sarebbe più tornata al festival della canzone italiana, ma questa promessa non venne mantenuta. Milva infatti salì sul palco dell’Ariston per ben 15 volte nell’arco della sua carriera come concorrente ed altre due come ospite.

Milva si esibisce a Pistoia nel 2009

Milva si esibisce a Pistoia nel 2009

Protagonista indiscussa della musica italiana, divenne celebre anche per la rivalità con la altre due grandi donne della canzone italiana: Mina e Ornella Vanoni. Secondo alcuni, queste rivalità portano Milva a dirigersi verso il mondo del teatro, nel quale fece il suo debutto nel 1965 per diventare presto una vera e propria icona della musica leggera tedesca e francese. I suoi contratti con la casa discografica però la obbligarono a continuare a partecipare al Festival di Sanremo.

Il ritiro dalle scene e la malattia

A portarla via delle scene furono due gravi malattie che la colpirono alle gambe e alla testa. Ecco cosa dichiarò Milva su Facebook nel 2010:

“stavo lavorando all’album quando mi sono sentita malissimo, scoprendo poi a causa di diverse patologie, così sono stata ricoverata. Ho perso l’uso delle gambe e la memoria. Sono uscita dalla clinica che ho recuperato tutto, ma ho messo a dura prova la mia salute anche a causa della carriera. Per anni non ho avuto giorni di ferie, mai. E il mio corpo mi ha presentato il conto, a 71 anni”.

Milva muore improvvisamente il 24 aprile 2021 (leggi qui), all’età di 81 anni, dopo appena un mese dalla sua vaccinazione contro il Covid. La sua scomparsa ha scosso il mondo della musica lasciando un vuoto enorme in tutti gli appassionati.

E’ morta Milva, addio alla “Pantera di Goro”: aveva 81 anni

Più informazioni su