Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Roma, Guadagno: “Necessario riprendere i progetti di accoglienza dei minori provenienti da Chernobyl”

"Auspichiamo che si possano coinvolgere il Consolato e l'Ambasciata bielorussa invitandoli alla collaborazione nell'interesse superiore dei minori".

Roma – “E’ necessario riprendere già dalla prossima estate i progetti di accoglienza dei minori provenienti dalle zone colpite dal disastro nucleare di Chernobyl, bloccati da febbraio 2020 a causa della pandemia. L’Assemblea Capitolina ieri ha approvato la mozione a mia prima firma che impegna la Sindaca e la Giunta affinché promuovano l’istituzione di un dialogo con il Governo per individuare tutte le misure anti-contagio necessarie a riattivare i programmi di ospitalità“.

Lo dichiara in una nota stampa la consigliera M5S, Eleonora Guadagno, presidente della commissione Cultura di Roma Capitale, che spiega: “Le famiglie ospitanti sono molte e chiedono una mediazione da parte delle istituzioni. Da mesi cercano di interloquire con il Comitato interministeriale e sarebbero anche disponibili a farsi carico di tutti gli oneri finanziari e prescrittivi, anche tramite la firma di protocolli sanitari dedicati.

Dal 1986 ad oggi, l’Italia ha accolto mezzo milione di bambini e si è dimostrata il Paese europeo più virtuoso in questo senso. La lontananza causata dalle misure anti-Covid19 rischia di compromettere gli effetti benefici affettivi, psicologici e di salute che questi progetti devono garantire.

Auspichiamo che si possano coinvolgere il Consolato e l’Ambasciata bielorussa invitandoli alla collaborazione nell’interesse superiore dei minori come stabilito dalla Convenzione Internazionale dei diritti del fanciullo siglata da entrambi i Paesi”.