Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Covid-19, oltre 200 atterrati a Fiumicino dall’India: quarantena alla Cecchignola e in hotel

All'arrivo sono stati eseguiti i tamponi e tutti i bagagli sono stati sanificati. Ora i passeggeri sono obbligati alla quarantena

Fiumicino – All’aeroporto di Fiumicino è atterrato alle 20.57 di ieri, con 214 passeggeri, di cui 28 bambini e tre neonati a bordo, il volo dell’Air India AI 1123 proveniente da Delhi. Le autorità locali temono per la variante indiana che sta mettendo in ginocchio il paese asiatico (leggi qui), tanto da chiedere lo stop di tutti i voli in arrivo dall’India (leggi qui).

L’ordinanza firmata dal ministro Speranza pochi giorni fa (leggi qui), infatti, non vieta l’ingresso in Italia a quanti raggiungono la nostra nazione per motivi urgenti di lavoro, salute o ricongiungimento familiare.

I passeggeri, una volta sbarcati, come avvenne già con i voli provenienti dal Bangladesh, sono stati tutti sottoposti, presso il Terminal 5 decentrato, ad un tampone antigenico eseguito dalle squadre Uscar, con la struttura sanitaria allestita dalla Regione Lazio. AdR, insieme alla protezione civile ha allestito anche viveri per rifocillare i passeggeri.

Volo dall’India a Fiumicino, su oltre 200 passeggeri 23 positivi: si teme per le varianti

Scrupoloso il dispositivo sanitario e di assistenza allestito nello scalo romano. Sono stati tutti sanificati i 350 bagagli complessivi. Fuori in attesa ci sono nove mezzi della Croce Rossa, di cui tre pullman e 6 ambulanze, oltre a tre pullman e ad altri tre mezzi più piccoli dell’esercito.

Secondo quanto si apprende da fonti della Protezione Civile, tutti sono stati smistati in due strutture per i controlli anti-Covid. Le stesse fonti spiegano che 50 passeggeri verranno sottoposti a controlli presso la struttura della Cecchignola e i rimanenti sono stati portati in un Covid-hotel. 

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fiumicino