Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

1 maggio con pioggia e vento: sul litorale romano solo pranzi, tintarelle rinviate

Da Ostia a Fregene, in campo diverse pattuglie delle forze dell'ordine per evitare assembramenti ma il maltempo frena gli avventori

Tintarelle rinviate a domani. Il tempo grigio con pioggia a tratti e vento ha tenuto lontano il prevedibile pienone di romani dal litorale per trascorrere il 1 maggio, come tradizione seppur con le limitazioni da pandemia: le presenze si sono concentrate soprattutto per i pranzi in ristoranti, limitati negli spazi esterni, ma ci sono state anche molte disdette per il meteo.

Da Ostia a Fiumicino sino a Fregene (dove oggi, tra qualche malumore, sono entrate in funzione le “strisce Blu” sul lungomare) e Maccarese, uno sguardo costante e timoroso alle nuvole. Più fortunati quello che hanno a disposizione dehors e gazebo. Pranzi in alcuni stabilimenti in riva al mare grazie a chi si è organizzato con ombrelloni per riparo anti pioggia ma per altri erano pronti purtroppo solo spazi aperti.

“Sta venendo poca gente per via della pioggia – riferisce un balneare del Villaggio dei pescatori di Fregene – ci rifacciamo spero domani con il meteo puntato sul bello”. Già da oggi, infatti, molti stabilimenti balneari, in attesa del via ufficiale alla stagione balneare il 15 maggio, in regola con la destagionalizzazione, possono già offrire servizi gastronomici ma non il preposizionamento di lettini ed ombrelloni.

Per tutto il weekend, il primo del ritorno in zona gialla, controlli interforze e della Capitaneria di Roma rafforzati su tutta la linea di costa (a Fiumicino in campo 10 pattuglie della polizia locale per turno ma anche volontari di associazioni di sicurezza; ad Ostia 15 le pattuglie).

“I controlli ci sono ma da soli non aiutano a permettere un connubio che leghi il vivere in sicurezza ed il poter aver il diritto a circolare liberamente ed allo svago – afferma la Comandante della Polizia Locale di Fiumicino, Lucia Franchini – ci appelliamo al senso civico ed al rispetto delle regole e delle distanze da parte di tutti. Domani il centro storico di Fiumicino, lungo il porto canale, sarà di nuovo isola pedonale”.

Intorno alle 13 la pioggia insistente ed un vento forte hanno fatto allontanare velocemente molti di quelli che avevano scelto comunque, nonostante il meteo, di pranzare o passeggiare sul litorale romano, tra Ostia e Fiumicino. Solo i locali con ripari, dehors e gazebo hanno potuto attutire i prevedibili inconvenienti legati al maltempo ma c’era anche chi, negli stabilimenti, aveva attrezzato, ormai invano, vicino al mare senza coperture. Intorno a mezzogiorno, infine, a quanto si è appreso, un kitesurfista, sballottato da una improvvisa forte folata di vento, è stato poi soccorso sulla spiaggia da un’ambulanza. (fonte Ansa)