Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Turismo sostenibile, per la provincia di Latina si valuta un “pass” digitale

L'idea di Andrea Chiarato (Fdi) per sostenere il comparto

Latina – “In un momento storico come quello che stiamo attraversando ci sono settori che più di altri hanno sofferto a causa delle restrizioni dovute alla pandemia ed il comparto turistico è senza dubbio quello che dal punto di vista economico ha subito i danni maggiori”.

Andrea Chiarato esponente di Fratelli d’Italia Latina interviene per evidenziare la sofferenza che si registra nel comparto e per proporre una iniziativa.

“Per incentivare soluzioni efficaci – dichiara Chiarato – sarà necessario che i vari Enti facciano sistema. Di fronte a una situazione così drammatica solamente iniziative di ampio respiro possono portare risultati concreti.

Spetta alla Politica impegnarsi con scelte mirate, ricordo che a breve ci sarà il rinnovo del consiglio provinciale e di molte amministrazioni comunali importanti tra cui il capoluogo, chi intende candidarsi è chiamato a dare il suo contributo per rilanciare un settore da un indotto importante.

In virtù di ciò, insieme ad altri esponenti politici provinciali, mi farò promotore di un progetto per incentivare il turismo tramite l’utilizzo di una tessera digitale.

Lo scopo è di mettere in rete tutte le realtà del settore che operano nel nostro territorio supportandole dal punto di vista logistico/comunicativo, nell’alveo della sostenibilità si darebbe la possibilità ai turisti di orientarsi meglio tra le meraviglie della nostra provincia che vanno dai Lepini al golfo, passano per l’agropontino e arrivano fino al Parco Nazionale del Circeo isole comprese.

Stipulando convenzioni tra Enti, società di trasporti, operatori del settore e associazioni si potranno creare veri e propri pacchetti per incentivare sia il turismo di prossimità che quello a lungo raggio sponsorizzando il territorio su piattaforme informatiche.

Tante associazioni e guide turistiche presenti sul territorio da molto tempo troverebbero nuova linfa da questa iniziativa che amplierebbe l’offerta attuale dando la possibilità ai turisti di scegliere tra numerose esperienze sia culturali (teatri, musei e siti archeologici) che sportive (kite-surf, canoa, survival, arrampicata, speleologia, escursionismo e orienteering). Coinvolgendo anche Hotel, ristoranti e stabilimenti balneari si potrà chiudere una filiera che porterà sicuri vantaggi a tutto il comparto valorizzando al meglio il nostro magnifico territorio”.

Un progetto del quale Chiarato oltre a essere il promotore è stato anche il primo firmatario e che ha trovato i consensi di Lorenzo Bernabei assessore Attività produttive, sport e ambiente del Comune di Bassiano; Tiziano Lauri assessore Ambiente, Economia del Mare Comune di Sabaudia, Avelli Patrizio Consigliere Comunale di Terracina Tommaso Avvisati Consigliere Comunale di Norma Mauro Battisti già Assessore di Sermoneta, Vanessa Alonzi Consigliere comunale di Sezze, Stefano Ferrara tour operator e Story Travel Cisterna di Latina.

(Il Faro online)