Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Bandiera Blu 2021, sono 11 le spiagge da sogno del Lazio tra le più belle d’Italia: ecco quali

Il Lazio arriva a 11 bandiere blu complessive, con due nuove ingressi

Roma – Sono 416 le spiagge italiane ‘da sogno’, 9 in più rispetto allo scorso anno, con la Liguria che si conferma ancora una volta al top. Sono le Bandiere Blu 2021 assegnate dalla Foundation for Environmental Education (Fee) a 201 località rivierasche e 81 approdi turistici che corrispondono a circa al 10% delle spiagge premiate a livello mondiale.

I Comuni che hanno ottenuto il riconoscimento in base ai 32 criteri di sostenibilità (dalla qualità delle acqua alla raccolta differenziata), dunque, sono 201, 6 in più rispetto ai 195 dello scorso anno: 15 sono i nuovi ingressi, 9 i Comuni non confermati. In particolare, la Liguria conferma 32 località, segue la Campania con 19 Bandiere con un nuovo ingresso ma anche un’uscita, la Toscana scende a 17 Bandiere con tre uscite.

Raggiunge i 17 riconoscimenti anche la Puglia, con tre nuovi ingressi e un’uscita. Le Marche salgono a 16, con un nuovo ingresso. Anche la Calabria va a quota 15 con due nuovi ingressi e un’uscita, mentre la Sardegna riconferma le sue 14 località (con un nuovo ingresso e un’uscita).

L’Abruzzo sale a 13 con tre nuovi ingressi, il Lazio arriva a 11 con due nuovi Comuni. Rimangono invariate le 10 bandiere del Trentino Alto Adige, a 10 sale anche la Sicilia con due new entry. Sono riconfermate le 9 Bandiere del Veneto, così come le 7 località dell’Emilia Romagna.

La Basilicata conferma le sue 5 località; si registrano due uscite in Piemonte che ottiene 2 Bandiere; il Friuli Venezia Giulia conferma le 2 dell’anno precedente. Il Molise rimane con 1 Bandiera, anche la Lombardia conferma 1 Bandiera blu. Complessivamente, quest’anno le Bandiere sui laghi scendono a 16, con due uscite.

Le spiagge premiate nel Lazio

In provincia di Roma: Trevignano Romano, Anzio. In provincia di Latina: la stessa Latina, Sabaudia, San Felice Circeo, Terracina, Fondi, Sperlonga, Gaeta, Minturno, Ventotene.

Il Sindaco di Anzio: “Riconoscimento fondamentale per la ripresa economica”

“La Bandiera Blu 2021, che arriva dopo l’ennesima Bandiera Verde e la diffusione dei dati ufficiali eccellenti del nostro mare, diffusi dall’Arpa, è un riconoscimento fondamentale per la ripresa economica e per una stagione estiva che vede Anzio con un ruolo da protagonista nel panorama turistico nazionale ed internazionale. Con il massimo impegno stiamo programmando la Città di domani, attraverso un ambizioso piano di nuove opere pubbliche, fondamentale per lo sviluppo del territorio, per creare nuove opportunità di lavoro e per restituire la serenità a tanti cittadini. Il rilancio del Porto, il recupero del Paradiso sul Mare, la realizzazione di un moderno piano parcheggi, con migliaia di nuovi posti auto, il nuovo Palazzetto dello Sport, che si aggiunge al nuovo impianto natatorio della Città di Anzio, insieme a tutta una serie di interventi nelle scuole, nei quartieri ed alle opere per migliorare la viabilità cittadina, sono soltanto alcuni dei provvedimenti sull’agenda di governo dei prossimi mesi”.

Lo ha affermato il sindaco di Anzio, Candido De Angelis, in riferimento al conferimento della sedicesima Bandiera Blu che, da questa mattina, sventola idealmente lungo i circa quattordici km di costa, compresi tra il centro cittadino e Lido dei Pini. Anzio, anche nel 2021, è l’unica città del litorale romano Bandiera Blu. L’importante evento nazionale, coordinato dal Presidente della Fee Italia, Claudio Mazza, a causa dell’emergenza Covid-19, si è svolto questa mattina sul gruppo Facebook della Fee, riservato alle Amministrazioni Comunali.

Ai fini della valutazione, la qualità delle acque di balneazione è considerata un criterio imperativo; soltanto le località con acque eccellenti possono presentare la propria candidatura. Tra i criteri presi in considerazione anche la depurazione delle acque reflue, la raccolta differenziata, la regolamentazione del traffico veicolare, i progetti ambientali, la sicurezza, l’offerta culturale ed i servizi in spiaggia.

“Siamo orgogliosi di questo vessillo, – afferma l’Assessore alle politiche ambientali e sanitarie, Gualtiero Di Carlo – che per l’Amministrazione Comunale e la Città di Anzio tutta rappresenta uno stimolo a fare sempre meglio. L’Assessorato, alla vigilia della stagione estiva, insieme a tutti gli operatori impegnati nel settore ambiente, è impegnato nell’implementazione dei servizi della raccolta porta a porta del verde, nella cura delle aree verdi ed in numerosi interventi per la riqualificazione del territorio”.

“Premiato l’impegno dei cittadini per una Gaeta più pulita e bella”

“La qualità ambientale della città – dichiara il sindaco di Gaeta, Cosmo Mitrano – delle sue acque e del territorio, viene nuovamente attestata dal conferimento della Bandiera Blu 2021. Come Amministrazione, in questi anni, abbiamo promosso quelle politiche rivolte alla tutela dell’ambiente, all’eco-sostenibilità e alla valorizzazione delle bellezze naturali e paesaggistiche. Alla programmazione sono seguite azioni concrete tra cui la promozione di iniziative, convegni, seminari e progetti di educazione ambientale rivolti, in particolar modo, agli studenti e giovani della città. La tutela dell’ambiente marino, poi, è una delle priorità che ci siamo posti fin da subito perché consapevoli che rappresenta una delle risorse più importanti della nostra città. Abbiamo quindi incentivato ogni azione che fosse finalizzata, soprattutto, alla salvaguardia e tutela del nostro mare, alla cura ed attenzione delle nostre splendide spiagge ed all’innalzamento dei valori di decoro urbano potenziando la raccolta differenziata e rendendo Gaeta una città sempre più virtuosa. Un attestato importante – conclude Mitrano – che premia soprattutto l’impegno dei nostri cittadini per una Gaeta più pulita e bella”.

La Bandiera Blu infatti è un riconoscimento internazionale, istituito nel 1987 “Anno europeo dell’Ambiente”, che viene assegnato ogni anno in 49 paesi, inizialmente solo europei, più recentemente anche extra-europei, con il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell’Onu: Unep (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e Unwto (Organizzazione Mondiale del Turismo) con cui la FEE ha sottoscritto un Protocollo di partnership globale e riconosciuta dall’Unesco come leader mondiale per l’educazione ambientale e l’educazione allo sviluppo sostenibile. I controlli vengono effettuati dagli organi locali della FEE che, attraverso un Comitato Nazionale di giuria, propone alla FEE Internazionale le candidature della nazione.

“Siamo soddisfatti – spiega l’Assessore al Turismo Angelo Magliozzi – perché confermiamo per l’ottavo anno consecutivo il riconoscimento che attesta la qualità delle acque, la presenza di percorsi ciclabili, la cura delle aree verdi dedicate anche bambini, ed un’attenzione per l’eco-sostenibilità. In un anno ancora segnato dalla pandemia, riusciamo ad ottenere un traguardo che rappresenta un valore aggiunto per la nostra offerta turistica in termini di accoglienza e qualità delle nostre acque ed ambiente. Possiamo essere doppiamente contenti – aggiunge Magliozzi – poiché, oltre alla Bandiera Blu 2021 conferita a Gaeta, la Base Nautica Flavio, per il 28esimo anno consecutivo, conquista la Bandiera Blu Approdi Turistici 2020, assegnato dalla (FEE) agli approdi che rispondono ad altissimi standard di qualità e a stringenti criteri nell’ambito del rispetto e della gestione di tutte tematiche ambientali”.

Maschietto: “Non un traguardo ma un punto di partenza”

Il Comune di Fondi conquista la sua prima Bandiera Blu: l’ufficialità è arrivata oggi alle 12:45 quando, durante la videoconferenza della Fee, dopo l’elenco dei comuni laziali a cui è stato confermato il riconoscimento del vessillo, sono state menzionate le nuove località pontine premiate. Giusto il tempo di ascoltare gli auguri del presidente della Foundation for Environmental Education Claudio Mazza e poi il sindaco di Fondi Beniamino Maschietto ha abbracciato gli assessori che lo hanno sostenuto durante la candidatura con uno straordinario lavoro di squadra.

“È un’emozione grandissima – commenta il primo cittadino – quello conquistato oggi è sicuramente un importante traguardo ma, soprattutto, un grande impegno. L’ottenimento della Bandiera Blu deve infatti essere per tutti noi un punto di partenza per implementare e migliorare ulteriormente i servizi, intensificare le iniziative di sensibilizzazione ambientale e preservare la qualità delle acque a beneficio della collettività e dell’offerta turistico-ricettiva. In occasione della visita a Fondi del presidente della Fee Claudio Mazza, che ha espresso apprezzamento per la città e le sue bellezze naturali e storiche, ho preso nota di alcuni preziosi consigli di cui farò senz’altro tesoro”.

“Un grande ringraziamento va anche all’ex sindaco nonché attuale eurodeputato Salvatore De Meo che ha costruito il percorso giusto per arrivare oggi a questo straordinario risultato. Del resto – aggiunge – abbiamo sempre sostenuto che quanto programmato in passato, con la messa a punto del Piano di Utilizzo degli arenili (PUA), la realizzazione di nuovi parcheggi, la riqualificazione degli accessi al mare, l’estensione della rete fognaria e gli straordinari risultati della raccolta porta a porta, ci avrebbe portato a conquistare la Bandiera Blu. A tal proposito voglio ringraziare tutti i cittadini che, con grande senso di responsabilità e costanza, hanno differenziato i rifiuti contribuendo a raggiungere un traguardo importante per l’intera comunità. Con la nuova giunta, sin dal giorno dell’insediamento, ci siamo inoltre impegnati a proseguire il lavoro avviato con nuove iniziative di sensibilizzazione finalizzate a coinvolgere sempre più la cittadinanza in un grande progetto ambientale che è soltanto all’inizio. La Bandiera Blu, in definitiva, è un’importante opportunità per tutta la città ma è anche uno stimolo, per amministratori e operatori del settore, ad impegnarsi sempre più all’insegna della qualità della vita e del benessere collettivo”.

Stefanelli: “Storico risultato frutto di un grande lavoro di squadra”

“L’Amministrazione Comunale esprime grande soddisfazione per il riconoscimento della Bandiera Blu, ottenuto per la prima volta nella storia del nostro Comune. Si tratta di un lusinghiero risultato, frutto di un grande lavoro di squadra, che ha coinvolto tutta la parte politica ed i vari settori dell’Ente, a cui va la mia sincera gratitudine”, il commento del sindaco di Minturno, Gerardo Stefanelli.

“Rivolgo un sentito ringraziamento all’Assessore Elisa Venturo, che ha lavorato negli ultimi 18 mesi al raggiungimento di tale risultato ed ha curato il raccordo documentale per la presentazione della candidatura. Questo premio rappresenta un ulteriore stimolo a continuare a migliorare la nostra località dal punto di vista turistico-ambientale, per consentirle di raggiungere ulteriori, meritevoli mete. Non appena la Fee Italia ci consegnerà le bandiere e trasmetterà le prescrizioni per la stagione 2021, convocheremo gli operatori turistico-balneari, allo scopo di programmare attività congiunte. Abbiamo ancora voglia di lavorare per fare grande la nostra città”, conclude.

Coletta: “Una spinta per la ripartenza”

“Ancora una volta Latina ha dimostrato di essere in grado di esprimere una Marina caratterizzata dalla limpidezza delle proprie acque e da servizi sempre più efficienti. La valorizzazione del litorale è sempre stato un obiettivo dell’Amministrazione e la continuità con cui siamo stati insigniti di questi riconoscimenti nel tempo testimonia la bontà del lavoro svolto. Quest’anno, poi, la Bandiera Blu è ancora più importante in vista di una stagione estiva che, con le dovute cautele e precauzioni, potrebbe dare il via alla ripresa economica del settore turistico sul nostro territorio che ha davvero tanto da offrire”, commenta il sindaco di Latina, Damiano Coletta.

“Ancora una volta abbiamo raggiunto questo prestigioso obiettivo ed è uno stimolo che ci spinge a continuare a lavorare intensamente nel rispetto delle peculiarità del territorio e nella qualità dei servizi offerti. La Bandiera Blu è il frutto di un lavoro di squadra che coinvolge in prima battuta il Servizio Ambiente del Comune, i cui funzionari e Dirigente devo ringraziare, ma nel quale ognuno di noi deve continuare a fare la propria parte perché siamo un unico sistema, dai gestori dei servizi pubblici come Abc e Acqualatina a ogni singolo cittadino, nel portare avanti le buone pratiche di rispetto dell’ambiente e della natura. Tutta la città deve sentirsi orgogliosa di questo conferimento”, aggiunge l’assessore all’Ambiente Dario Bellini.

Bandiere Blu, la soddisfazione del Presidente del Flag Mar Tirreno

“Il mio apprezzamento, va al lavoro svolto dai sindaci, dei vari comuni, e all’impegno concentrato per la salvaguardia dell’ambiente e la pulizia delle acque marine, fonte di ricchezza dei pescatori locali – ha affermato il dott. Mauro Macale, presidente del Flag Mar Tirreno Pontino e Isole Ponziane – Anche il Flag ha contribuito all’assegnazione del prestigioso riconoscimento, basti pensare ai tanti finanziamenti a fondo perduto, concessi alle amministrazioni municipali, che sono serviti ad esempio per opere murarie di rifacimento, infrastrutturazione e sistemazione dei porti, luoghi di sbarco e ripari per la piccola pesca e altre opere importanti. Ricordo anche il primo progetto nell’ambito della bio blu economy a livello Mediterraneo, completamente finanziato dal Flag all’Università di Tor Vergata laboratorio LESA, per lo studio sulla biorimediazione sulle acque del Golfo”.

Lo studio è ormai giunto a conclusione e a breve saranno resi pubblici i risultati. È una vittoria del territorio, è bello vedere al fianco di comuni “veterani ” della bandiera blu, Sperlonga docet, le new entry Fondi e Minturno. Il consolidamento del pensiero sulla difesa del suolo, il rispetto e la pulizia dell’ambiente, l’attenzione agli scarichi urbani per un mare pulito, sono delle eccellenze da mettere in vetrina. Costituiscono, non una validissima carta da giocare, ma un intero mazzo di carte da giuoco favorevolmente intonate al concetto della sostenibilità ambientale e blu economy. In un periodo così particolare, falcidiati dai numerosi problemi causati dal coronavirus, le nostre spiagge, le nostre città con queste garanzie, sono un eccezionale richiamo per il turismo estero, che aiuterà tutto il segmento dei servizi della ristorazione, dell’accoglienza alberghiera, dell’HORECA, senza dimenticare tutto l’indotto legato alle tante eccellenze che possiamo mettere in campo nell’agro alimentare. A nome del Flag, le congratulazioni a tutta la cittadinanza, ed in particolar modo ai sindaci, dei comuni di Fondi e Minturno, che quest’anno si sono fregiati per la prima volta della bandiera blu, ai quali auguro una lunga permanenza, convinto che faranno squadra con quei comuni che sono ormai diventati certezze di buone pratiche ambientali”, conclude il presidente Macale.

Il plauso della Pro Loco di Fondi

“Il riconoscimento della Bandiera Blu a nove località della Provincia di Latina sono l’occasione per intensificare una politica turistica di tutto il territorio pontino. Rinsalda lo spirito di appartenenza e incoraggia tutti alla collaborazione reciproca in favore dell’economia turistica… e non solo”. A parlare è Gaetano Orticelli, presidente della Pro Loco Fondi

“Confermano la bellezza naturale e la qualità ricettiva della Provincia di Latina invitando il turista a visitare i gioielli rappresentati dai territori dell’entroterra. La Bandiera Blu rappresenta un impegno continuativo di tutti i soggetti: istituzionali, associativi e delle imprese che lavorano per migliorare la qualità e la sostenibilità dei territori.
Con la stagione estiva alle porte, il riconoscimento conferma che i nostri litorali sono tra i più belli ed è uno straordinario invito a venire in vacanza in Provincia di Latina. Complimenti alle amministrazioni comunali di Latina, Sabaudia, San Felice Circeo, Terracina, Fondi, Sperlonga, Gaeta, Ventotene e Minturno“.

(Il Faro online)