Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Cadavere trovato a Formia, giallo sulle cause della morte

La Procura di Cassino dovrebbe conferire oggi l'incarico per l'esame autoptico sul cadavere del 47enne rinvenuto nel laghetto di Penitro

Formia – Verrà conferito oggi l’incarico al medico legale per stabilire le cause della morte del 47enne di origini rumene ritrovato cadavere sabato 9 maggio nelle acque del laghetto di Penitro a Formia (leggi qui).

Il Sostituto procuratore della Repubblica di Cassino Roberto Bulgarini Nomi sceglierà se affidare all’esperto l’esame esterno sul cadavere del 47enne o richiedere un esame autoptico.

I primi accertamenti svolti sulla salma fanno propendere per la prima soluzione.

Le attività investigative dei carabinieri della compagnia di Formia proseguono, seppure dai primi risultati sembra essersi trattato di un incidente. Una tragica fatalità che avrebbe provocato la morte del 47enne che era solito raggiungere quel posto per trascorrervi del tempo.

E sabato pomeriggio una famiglia che aveva scelto proprio il laghetto di Penitro per fare un pic nic e trascorrere qualche ora di svago, progetto troncato sul nascere visto che quando sono arrivati sul posto hanno notato il corpo dell’uomo in acqua.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Formia
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Formia