Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Caserma dei Vigili del Fuoco, ViviAmo Fiumicino: “Scegliere un luogo centrale del territorio”

"Bisogna tenere conto della maggior densità abitativa delle località dell'estremo sud e della presenza di diversi poli commerciali"

Fiumicino – “Abbiamo appreso con entusiasmo, della proposta presentata in Consiglio tramite apposita mozione, che verrà discussa e votata in data 10 Maggio, riguardante la richiesta di apertura di una caserma dei Vigili del fuoco a Fiumicino e, precisamente, a nord del Comune, da presentare alle autorità competenti”. Così, in una nota, ViviAmo Fiumicino per il centro studi di Mario Baccini.

“Ottima notizia, – spiega il Comitato – ma a nostro modesto avviso, sarebbe opportuno, che tale caserma, considerata la vastità del territorio, avesse una collocazione più centrale rispetto ad esso, quindi, equidistante fra il nord e il sud del Comune, tenendo conto anche la maggior densità abitativa delle località dell’estremo sud, nonché la presenza di diversi poli commerciali, tra l’altro in ulteriore espansione, con l’avvento a breve di un deposito di un noto colosso dell’e-commerce.

Va ribadito, infatti, che tali località, non possono contare sui mezzi in forze all’aeroporto Leonardo da Vinci, in quanto il loro impiego è riservato in via esclusiva allo stesso hub intercontinentale e all’area appena adiacente ad esso e che le unità del vicino X Municipio, già peraltro in numero esiguo e l’unità supplementare messa a disposizione da Roma, a supporto soltanto per i mesi estivi e per le ore diurne, non garantiscono certamente una copertura sufficiente per il nostro territorio.

Ci risulta, inoltre, un vecchio ordine del giorno, approvato all’unanimità dal Consiglio nel lontano 2009, con il quale si proponeva la realizzazione di un distaccamento dei Vigili del fuoco in località Maccarese con tanto di stanziamento in Bilancio dei relativi fondi e la relativa autorizzazione da richiedere al Ministero competente, corredato anche dall’individuazione di un edificio da recuperare e da adibire a tale scopo, ma solo pochi anni fa destinato, invece, ad altro utilizzo, per il quale non c’è stato alcun seguito da parte di nessuna consiliatura che si è avvicendata in questi anni, neanche dalla stessa parte politica proponente, ormai da diversi anni al governo della città”.

“Il nord del nostro Comune, – conclude ViviAmo Fiumicino – sta a cuore a tutti, come del resto tutte le sue 14 località e per questo motivo, a prescindere da eventuali premure, ciascuna di loro merita la stessa attenzione e lo stesso sostegno a 360° e per 365 giorni all’anno, nel comune interesse e con scelte che possano il più possibile avere e dare contemporaneamente un senso di equità, nonché apportare utilità a tutti i cittadini ed evitare spiacevoli gap in termini di opportunità e di qualità della vita fra i residenti delle varie località, che insieme formano un unico Comune, quello di Fiumicino”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fiumicino