Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, con l’aiuto della Regione Lazio riparte la costruzione della Liburna

Attraverso un progetto presentato da Saifo, Assonautica e Fondazione Catalano la Regione Lazio ha riconosciuto delle risorse per riavviare la costruzione della Liburna

Fiumicino – Ripartirà mercoledì 12 maggio, alle ore 18.00, presso il cantiere della Liburna In Viale Danubio, a  Fiumicino, la ripresa dei lavori per la costruzione, a grandezza naturale, della nave romana guerra del I° sec. d.C., lunga 37 e larga 7 metri, che la famiglia Carmosini ha iniziato a costruire circa 20 anni fa.

Attraverso un progetto presentato da Saifo, Assonautica e Fondazione Catalano la Regione Lazio ha riconosciuto delle risorse fondamentali per riavviare la costruzione della Liburna. Questo consentirà a Oscar Carmosini di intervenire su questa bellissima opera per almeno due mesi.

“La nostra speranza – si legge in una nota diffusa dal comitato Saifo -, anzi quasi certezza, è che prima dello scadere di questi due mesi, altri contributi arriveranno sia dalle Istituzioni che dai privati in modo che a fine giugno si possa continuare e dare sostanza al nostro obiettivo su cui stiamo lavorando: vedere la nave posizionata, in una destinazione museale, che per noi è accanto al museo delle navi romane in aeroporto, entro il 2022. L’appuntamento di mercoledì 12 servirà a sensibilizzare l’intera collettività verso un’opera che rievocando il passato in modo rigoroso guarda al turismo del futuro”.

Slow Food: “Riparte la Liburna”

“Il 12 maggio, alle ore 18,00, presso il cantiere in via Danubio a Fiumicino riprende il lavoro di costruzione di un’antica Liburna Romana. Tania D’Ortenzio, responsabile dell’area Slow Travel della Condotta dell’Agro e del Litorale di Fiumicino fa i complimenti al Comitato Saifo per il grande risultato raggiunto”, si legge in una nota diffusa da Condotta Slow Food di Fiumicino.

“La determinazione e la tenacia degli amici del Comitato hanno consentito la ripartenza dei lavori della costruzione di una antica Liburna Romana costruita con lo stesso metodo dei maestri d’ascia dell’antica Roma. La città di Fiumicino avrà una attrazione turistica unica al mondo e noi della Condotta Slow Food di Fiumicino sosterremo l’iniziativa arricchendola con contenuti legati ai cibi e ai prodotti dell’epoca romana, conclude Tania D’Ortenzio”, conclude la nota.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fiumicino