Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ardea, l’appello di Lega: “Dare subito la residenza agli abitanti dei 706 ettari”

Ludovici e Marcucci: "L'Amministrazione intervenga altrimenti ci rivolgeremo al tribunale per i diritti umani"

Ardea – Continuano i problemi alle Salzare di Ardea. Questa volta a far emergere la situazione di disagio in cui versano gli occupanti dei 706 ettari sono i consiglieri della Lega Luana Ludovici e Franco Marcucci, che nonostante abbiano protocollato un’interrogazione al Sindaco riguardo le residenze agli occupanti mesi fa, i due consiglieri non sembrano aver ricevuto ancora risposta “concreta”.

“Ricordiamo al sindaco ed alla sua giunta – si legge nella nota stampa dei consiglieri – che si stanno violando alcuni articoli della costituzione italiana: art.32 e art.33 riguardo il diritto alla salute ed all’istruzione. Alla luce degli eventi è essenziale per essi e per tutta la popolazione che tutti possano accedere al sistema sanitario nazionale, affinché possano essere tutti immunizzati“.

“Altresì è necessario censire (dando la residenza) una popolazione ‘sconosciuta’ anche all’erario, per non dovere far ricadere ancora la spesa dei servizi di cui usufruiscono su tutta la cittadinanza”.

“La lega di Ardea – concludono Marcucci e Ludovici -, chiede ancora con forza e determinazione la risoluzione di tale problema, invitando l’amministrazione ad adempiere nel più breve tempo possibile, altrimenti si vedrà costretta a rivolgersi al tribunale per i diritti umani”.

Non è la prima volta che i partiti di Ardea lanciano questo appello all’amministrazione, ma ora la situazione è diventata ingestibile e il mondo politico è sul piede di guerra in seguito all’arrivo – oltre un mese fa – di un nuovo insediamento di rom ai Monti di Santa Lucia, dove nessuno sembra essere intervenuto, neanche le forze dell’ordine (leggi qui). Un territorio che da anni si ritrova ad avere una “popolazione sconosciuta anche all’erario”, come la descrivono i consiglieri, e la situazione non sembra cambiare mai.

La nota del Sindaco

“E’ un problema assai complesso da risolvere. La legge è chiara ed è nata proprio per contrastare l’abusivismo. Siamo di fronte ad una situazione paradossale. Possiamo rilasciare la residenza ai senzatetto proprio per garantire loro i diritti costituzionali ma non possiamo infrangere la legge rilasciandola a chi occupa senza titolo un’abitazione. Comunque il segretario generale se ne sta occupando per cercare una soluzione. Il Sindaco non ha l’autorità di intervenire e non capisco perché gli si voglia attribuire qualunque responsabilità; così si crea solo confusione nella mente dei cittadini”, fa sapere a ilfaroonline.it il sindaco di Ardea, Mario Savarese.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ardea
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ardea