Seguici su

Cerca nel sito

Centro Leonardo, i negozianti partecipano alla manifestazione nazionale per richiedere le aperture foto

Campoli: “Abbiamo voluto aderire anche noi a questa manifestazione nazionale per essere vicino a chi vive, da oltre un anno, un clima di forte incertezza"

Fiumicino – Saracinesche dei negozi abbassate per protestare contro la chiusura dei centri commerciali nei weekend, festivi e prefestivi. Un atto simbolico, come è stato definito, che ha coinvolto oltre 30mila punti vendita di ben 1300 centri commerciali sparsi in tutto il Paese.

centro leonardo

L’iniziativa, promossa dalle Associazioni del commercio, ANCD-Conad, Confcommercio, Confesercenti, Confimprese, CNCC–Consiglio Nazionale dei Centri Commerciali e Federdistribuzione, ha come obiettivo quello di dar voce ai 780.000 lavoratori che chiedono l’immediata revoca delle misure restrittive che da oltre 6 mesi impongono la chiusura dei negozi nei festivi e prefestivi, i giorni più importanti della settimana, in termini di ricavi, e fondamentali per aiutare la ripresa economica delle attività commerciali e del Paese.

Abbiamo voluto aderire anche noi a questa manifestazione nazionale che comprende oltre 1.300 strutture commerciali integrate, presenti in tutta Italia e che, da oltre un anno, vivono in un clima di forte incertezza. Incertezza che mina purtroppo la serenità degli oltre 780.000 lavoratori che operano all’interno di queste strutture. Manifestare a questa iniziativa è per noi del Centro Commerciale Leonardo di Fiumicino un voler aprire un dialogo che porti finalmente ad una evoluzione in positivo dell’attuale situazione”, commenta in una nota Gianpiero Campoli, Direttore del Centro Commerciale.

“Inoltre, durante questa manifestazione, verrà ribadita la totale sicurezza dei centri, parchi e gallerie commerciali che, sin dall’inizio della pandemia, hanno adottato protocolli rigorosi, garantendo che non si registrasse alcun caso di focolaio in tali strutture. E’ dall’inizio dell’emergenza infatti che il settore dei centri commerciali si è impegnato a seguire tutte le accortezze del caso in un momento in cui la salute di tutti è diventato davvero un bene primario”, conclude.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fiumicino