Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Internazionali di tennis, apertura al pubblico sugli spalti e rimborsi

Impianti divisi in tre cluster di colori. Restituzioni per gli acquirenti di biglietti di gare fino a mercoledì

Roma – Lo scorso anno, nel momento più buio e in piena pandemia, gli spettatori e minima parte entrarono al Foro Italico sono per le semifinali e le finali. La campagna vaccinale del 2021 e il calo dei contagi (aggiornati all’11 maggio) fanno ben sperare. E allora i varchi degli Internazionali d’Italia di tennis odierni si apriranno molto prima.

Già giovedì 13 maggio, quando inizieranno gli ottavi di finale, ci sarà il permesso, per gli appassionati di tennis, di assistere alle gare. Solo per il 25% però, come indicato dal Governo e dal Comitato Tecnico Scientifico. I posti a sedere saranno rigorosamente distanziati e numerati, non potranno cambiare per nessun motivo. Sono stati organizzati tre cluster per partita e non comunicanti: di colore verde al Campo Centrale con 2500 spettatori sugli spalti su una capienza totale di 10 mila posti; di  colore arancione comprendente sia lo Stadio Pietrangeli che i campi laterali (il cosiddetto ‘ground’) e il terzo azzurro della Grand Stand Arena: “La priorità verrà data agli sponsor, poi agli abbonati e infine a coloro che hanno acquistato i singoli tagliandi in ordine di priorità di acquisto”. Il presidente della Federtennis, Angelo Binaghi, è stato chiaro in conferenza stampa che ha preceduto l’avvio del torneo. Accanto a lui vi erano anche il sottosegretario allo sport Valentina Vezzali e il presidente di Sport e Salute Vito Cozzoli.

Chi ha acquistato il biglietto e ha in mano il titolo di ingresso per le sessioni di tennis fino a mercoledì 12 maggio, e non rientra nella capienza prevista dalla legge, si vedrà inviare tramite email l’indicazione del rimborso, mediante i canali dell’organizzazione. Chi ha acquistato invece i propri biglietti usando il SuperVoucher 2020, in alternativa al rimborso del prezzo netto nominale dei biglietti (senza il 25% di plusvalore legato all’impiego di tale strumento) potrà decidere di riutilizzare il proprio credito acquistando in prevendita abbonamenti e/o biglietti validi per le Next Gen Atp Finals 2021 (a Milano) e le Nitto Atp Finals 2021 (di Torino, a novembre) e per gli Internazionali d’Italia del 2022.

Nel 2019 l’incasso totale della competizione derivante dal ticketing era stato di oltre 13 milioni di euro. Il primato di presenze era stato di quasi 230 mila spettatori paganti.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport