Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Europei, Bertocchi: “Un oro della rivincita e del dolore delle piscine chiuse”

Vince il titolo l’azzurra nel tuffo da un metro nella competizione in corso in questi giorni. La Pellacani terza individuale

Budapest – L’ultima volta da sola aveva vinto il bronzo. Agli Europei di Glasgow nel 2018, quando Elena da 24enne, vantava già un palmares importante nei tuffi, saliva sul terzo gradino nel trampolino di un metro. Una crescita costante in questi ultimi tre anni e ancora più su sul podio. Insieme a Chiara Pellacani, sua gemella nello sport e nel sincro, vinse il titolo europeo nel sincro dei tre metri. E ieri ancora da sola, a un gradino di distanza da Chiara, si è cinta il capo con il titolo continentale individuale.

Agli Europei di Budapest in corso, svolti nel 2021 a un anno di distanza dallo slittamento della competizione a causa della pandemia da Covid, la Bertocchi ha vinto, riprendendosi una bella rivincita: “Ripenso agli ultimi Europei – scrive sulla sua pagina personale Facebook – mi ero dovuta ritirare per un dolore alla schiena, non mi permetteva neanche di camminare”. Si sa che è così. Se un’atleta piange la volta prima, subito dopo sorride. E lo fa perché una campionessa da appuntamento alla rivincita per la volta successiva. L’aspettava probabilmente la gara dal trampolino di un metro,  come attende le altre in programma, come quella di oggi che la vede in gara nel sincro misto dei tre metri. Intanto Elena festeggia la medaglia d’oro. Alloro numero sette in campo internazionale. E’ il terzo oro agli Europei per lei, già a Kiev era stata la migliore di tutte, nel 2017: “La mia rivincita”. Lo scrive lei stessa su Facebook.

Si è replicata ieri sera alla Duna Arena. Applaudendo anche la sua compagna di squadra Chiara Pellacani che invece ha conquistato il bronzo. Una Italia padrona a Budapest, anche nel medagliere provvisorio, con previsione di crescere ancora in medaglie vinte, aspettando le gare di nuoto della prossima settimana: “Non mi ricordavo l’emozione di cantare l’inno..”. Elena è emozionatissima e si sente dalle sue parole diffuse sui social: “Una giornata incredibile”. Anche per i tifosi e all’ora di cena. E non dimentica il suo mondo in affanno.

Sono i giorni in cui la Federnuoto fa una massiccia campagna di comunicazione per riaprire le piscine al coperto: “E ricordiamo salviamo le piscine, altrimenti il nostro mondo muore”. Lo scrive la Bertocchi campionessa d’Europa.

(foto@Staccioli/DeepBluemedia)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

 

Che giornata incredibile… ripensando ai miei ultimi europei i quali mi sono dovuta ritirare per un dolore alla schiena…

Pubblicato da Elena Bertocchi su Mercoledì 12 maggio 2021