Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Tarquinia, alla sezione agraria del Cardarelli l’irrigazione della serra si comanda dall’App

Ogni settore irriguo è infatti regolato con aperture automatiche tramite elettrovalvole che possono essere comandate con App di programmazione.

Più informazioni su

Tarquinia – Sono in piena attività le fasi di  montaggio dell’impianto di irrigazione della nuova serra sperimentale a disposizione della Sezione di Agraria.
Gli alunni delle classi terze e quarta della sezione coordinati dall’ITP Francesco Marchese e da Silvano Di Giacinti del Centro Sperimentale di Arsial di Tarquinia stanno provvedendo alla realizzazione del sofisticato impianto portando avanti un progetto di Alternanza Scuola Lavoro che li vede quindi in prima persona protagonisti del completamento del progetto serra.

“Finalmente nonostante i grossi problemi che la situazione pandemica ha portato rallentando i diversi lavori iniziati a febbraio dello scorso anno, l’Istituto con tenacia e grande sacrificio completa una delle strutture cardine del progetto Agraria. L’impianto – commenta Odoardo Basili –risulta particolarmente complesso per il tipo di utilizzazione della struttura. Infatti la serra che ha una superficie complessiva di 420 mq, andrà a supportare diverse attività che contemporaneamente dovranno necessariamente essere sostenute con tecniche irrigue probabilmente differenti. Per tale motivo si sono creati nove settori indipendenti di irrigazione sovrapponendo in tutta l’area della serra diverse possibilità di intervento irriguo che vanno dall’ intervento irriguo per nebulizzazione, alla microirrigazionelocalizzata , sistemi di irrigazione per aspersione o irrigazione di tipo manuale.

In questa maniera sarà possibile settore per settore a seconda della tipologia di coltivazione e di prova adottare il sistema di irrigazione più adatto anche contemporaneamente.
Essendo una serra sperimentale e nello stesso tempo didattica si è cercato di impostare un’impianto tecnologicamente avanzato per consentire agli studenti un’approfondimento dei sistemi irrigui all’avanguardia anche dal punto di vista gestionale.

Ogni settore irriguo è infatti regolato con aperture automatiche tramite elettrovalvole che possono essere comandate con App di programmazione gestibili con programmi utilizzabili direttamente dagli smartphone.
Questo consentirà la gestione dell’impianto di irrigazione anche da remoto.

Nei prossimi giorni con l’acquisto di una serie di bancali da coltivazione a rete e in polistirene per sub irrigazione verrà completata la dotazione base della serra”
“E’ per me grandissima la soddisfazione – prosegue Laura Piroli –  nel vedere in via di completamento un’opera che per il nostro Istituto è stata una grande sfida di organizzazione e sacrificio economico. Avere però a disposizione dei nostri alunni ma anche della comunità agricola dei nostri territori una struttura tecnologicamente avanzata oltre che fondamentale per il nostro progetto educativo ci ripaga ampiamente di tutti gli sforzi sostenuti.

Un particolare ringraziamento va rivolto a Piero Santelli, Technical Supervisor Toro Ag, che ha progettato gratuitamente l’impianto e che tramite  la Toro Irrigazione ha permesso di farci ottenere in forma gratuita una fetta consistente dell’impianto di irrigazione della serra in particolare la parte dell’impianto tecnologicamente più avanzata.
Voglio infine ringraziare il Dott. Roberto Mariotti del Centro Sperimentale di Arsial di Tarquinia per la vicinanza continua con la nostra Sezione di Agraria.
Voglio inoltre esprimere la mia gratitudine a quanti hanno collaborato anche in maniera economica consistente affinchè quest’opera vedesse il completamento e che spero di potere ringraziare personalmente nella giornata che organizzeremo per inaugurare questo ulteriore tassello di sviluppo della nostra Sezione di Agraria”

Più informazioni su