Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Europei, Pellacani fa poker di medaglie: “Felice dell’argento nel trampolino dei tre metri”

L’azzurra sale sul podio e sigla l’alloro numero 12 per l’Italia in competizione. Per lei gli auguri di Tania Cagnotto

Budapest – Giovane e bella. Giovane e divertita. Giovane e vincente. Ancora. Chiara Pellacani fa poker a Budapest, aspettando l’eventuale cinquina di domani nel trampolino sincro dei tre metri con Elena Bertocchi. E mentre attende di difendere con la compagna che oggi ha mancato la qualifica alla fase finale della serata del trampolino dei tre metri individuali, il titolo vinto nel 2018 (leggi qui), eccola felice festeggiare un’altra medaglia.

E’ accaduto poco fa a Budapest. L’Italia conta l’alloro numero 14. E arriva proprio dalla diciottenne azzurra, atleta delle Fiamme Gialle, che ha già messo in bacheca in questi Europei, tre medaglie. Oro nel sincro misto tre metri con Matteo Santoro (lui 14enne) (leggi qui), argento nel team event nella giornata di apertura della competizione (leggi qui) e un bronzo nel trampolino di un metro (leggi qui). Oggi ha messo al collo l’argento dei tre metri in un trampolino perfetto, elegante, determinato. Come lui. Stanchissima dopo una lunga settimana di gare e di finali, mette da parte un po’ di energia per puntare al podio domani: “Speriamo bene”. Dice ai microfoni di Raisport luminosa: “Sono molto felice dell’argento, questo Europeo me lo ricorderò”.

A Chiara Pellacani sono arrivati, alla vigilia della finale dei tuffi, gli auguri di una Tania Cagnotto bimamma, che oggi festeggia il suo compleanno: “Ringrazio Tania per gli auguri. Le faccio un buon compleanno”. Entrambe stelle delle Fiamme Gialle (leggi qui). Tania leggenda e Chiara che si incammina probabilmente a ripercorrere i passi della Gigante dei tuffi azzurri.

(foto@AndreaStaccioli/Inside-DBM)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport