Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Il Comune di Fondi si aggiudica un altro finanziamento per il ripascimento morbido

A pochi giorni dall'inizio dei lavori lungo il tratto nord del litorale fondano, in arrivo ulteriori 200 mila euro per un intervento in località Tumulito-Capratica

Fondi – Altri 200mila euro per interventi di ripascimento morbido: il Comune di Fondi si aggiudica un altro importante finanziamento per dare risposte concrete ai tratti di litorale maggiormente colpiti dall’erosione costiera.

Mentre sono in partenza analoghi lavori nel tratto compreso tra il camping Settebello e Tumulito, possibili grazie ad un finanziamento regionale stanziato nel 2019 (380mila euro), l’Ente comunale ha infatti partecipato al medesimo bando per l’annualità 2021 aggiudicandosi un’altra cospicua somma.

Due, quindi, le azioni imminenti: un’attività di ripascimento morbido di circa tre chilometri nella fascia costiera a nord, è un analogo intervento a sud, nelle zone di Capratica e Tumulito, possibile grazie alle risorse stanziate dalla direzione regionale Lavori pubblici e difesa del suolo nel 2021.

Nello specifico si tratterà di ricostruire, mediante il mero spostamento di grandi quantità di sabbia, il tratto costiero a nord e a sud del canale Pedemontano. Il bando a cui il Comune di Fondi ha partecipato riguardava infatti fondi dedicati specificatamente ed esclusivamente al ripascimento morbido.

“Si tratta – spiega il sindaco di Fondi Beniamino Maschietto – di lavori stagionali che si aggiungono ad un’opera di ampio respiro, già finanziata sempre dalla Regione per un totale di un milione e 300mila euro, inserita nel programma generale per la difesa della costa laziale e in grado di dare risposte concrete ad un problema annoso e di non semplice risoluzione.

Naturalmente, per quanto riguarda il ripascimento morbido, si procederà in tempi brevi come del resto prevede la tipologia di intervento, detto anche stagionale proprio perché viene effettuato a ridosso dell’estate per dare risposte immediate al turismo balneare. Per quanto riguarda le grandi opere di difesa della costa, che sorgeranno tra Foce Canneto e Sant’Anastasia, si sta invece lavorando, di concerto con la Regione, ad un importante progetto a lungo termine, basato su studi specifici effettuati su scala regionale e in grado di dare risposte concrete con tecnologie innovative”.

I gruppi consiliari di maggioranza: “E’ il risultato del dialogo tra istituzioni”

“L’aggiudicazione da parte del Comune di Fondi di altri 200 mila euro per interventi di ripascimento morbido rappresenta una buona notizia per il litorale e per l’intero comparto che, nonostante la persistenza di nemici ostici quali la pandemia e l’erosione, sta facendo importanti e significativi passi in avanti”.

Dichiarano i gruppi consiliari di maggioranza Forza Italia, IOSI, Litorale e Sviluppo Fondano, Democrazia Cristiana e Noi per Fondi.

“Siamo inoltre felici – proseguono- di apprendere che il Piano di difesa integrata delle coste del Lazio – commissionato all’Università di Roma Tre, Facoltà di Ingegneria del Mare – è in fase di analisi e procede a passo spedito. Il documento integrale, che dovrà essere ultimato entro la fine del 2021, così come lo stanziamento di un milione e 300 mila euro destinati al litorale di Fondi (di cui il 20per cento già in fase di erogazione), daranno le risposte che la zona costiera e le imprese turistiche e balneari della città attendono da anni.

Lo stanziamento a favore del Comune di Fondi, il terzo importante nell’arco di pochi anni per contrastare un fenomeno di non semplice risoluzione, è il risultato di un lavoro costante e sinergico dell’attuale amministrazione, della precedente e dei referenti politici, al livello regionale, nazionale ed europeo. Un sentito ringraziamento va, in particolare, al senatore nonché coordinatore regionale di Forza Italia Claudio Fazzone e al consigliere regionale Giuseppe Simeone, da sempre sensibili al tema dell’erosione che da anni sta mettendo a dura prova il litorale di Fondi.

Lo scorso gennaio, al fine di ‘intervenire celermente per evitare che tutto il settore del turismo balneare e l’indotto economico ad esso collegato continuasse a vivere in uno stato di emergenza strutturale’, è stato infatti approvato in Consiglio regionale un ordine del giorno, presentato dal consigliere Simeone al Bilancio di previsione finanziario 2021-2023, per il ripascimento della zona tra il confine con il comune di Sperlonga e il canale Sant’Anastasia nel comune di Fondi.

Un atto, quello citato, che ha impegnato il presidente Zingaretti a mettere in atto tutte le azioni necessarie per garantire, in tempi brevi, l’avvio delle opere volte al ripascimento del litorale di Fondi.

Il risultato ottenuto è quindi il frutto di un’interlocuzione mai venuta meno, da parte dei rappresentanti di Forza Italia, al livello regionale, nazionale ed europeo. Il senatore Claudio Fazzone, in particolare, preso atto del consistente fenomeno su tutto il territorio provinciale, si è prodigato per porre all’attenzione della Regione la necessità di intervenire celermente. Quest’ultima, da parte sua, si è dimostrata attenta e sensibile alle pressanti richieste arrivate dai comuni costieri.

Il dialogo tra istituzioni – concludono – è fondamentale per l’ottenimento di risultati concreti e per dare risposte alle attività e alle imprese messe a dura prova, non solo dalla crisi e dalla pandemia, ma anche dalle mareggiate che hanno sottratto centinaia di metri quadrati di spiaggia a chi viveva esclusivamente di turismo balneare”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fondi
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fondi