Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

La digital transformation arriva anche nelle scuole di lingue

L’introduzione di supporti didattici digitali all’interno delle scuole di lingue si sta rivelando una risorsa davvero preziosa, in quanto offre numerosi vantaggi

Si parla sempre più spesso della digital transformation, che sta a poco a poco interessando tutti i settori anche in Italia e negli ultimi anni ha iniziato ad arrivare anche all’interno delle scuole di lingue. L’adozione di strumenti digitali, in sostituzione o in affiancamento al cartaceo tradizionale, sta portando notevoli vantaggi e sembra sia molto apprezzata specialmente dalle nuove generazioni. Se andiamo a vedere nello specifico come le scuole di lingue abbiano colto questa nuova potenzialità, possiamo notare che sono soprattutto gli istituti di alto livello presenti nelle grandi città a proporre oggi supporti didattici digitali. Per quanto riguarda ad esempio i corsi di inglese, Roma è uno dei maggiori centri nel nostro Paese, ma solo scuole come MyES e poche altre hanno fatta propria la digital transformation.

Supporti didattici digitali: una risorsa vantaggiosa

L’introduzione di supporti didattici digitali all’interno delle scuole di lingue si sta rivelando una risorsa davvero preziosa, in quanto offre numerosi vantaggi, che non si possono certo sottovalutare. Vediamo però nel dettaglio perché questo è un dettaglio che può fare la differenza anche nell’ambito dell’apprendimento delle lingue.

Facilità di accesso ai contenuti delle lezioni

Avere a disposizione dei supporti didattici digitali oltre a quelli cartacei o in sostituzione ad essi significa potervi accedere con maggior semplicità, da qualsiasi luogo. Basta infatti avere uno smartphone per ripassare la lezione, magari mentre ci si trova in treno o in metropolitana. Il materiale cartaceo al contrario risulta di più difficile consultazione, il che lo rende meno fruibile.

Meno peso da portare con sé

Oltre alla facilità di accesso ai contenuti, va considerato anche che portare con sé libri e dispense rappresenta spesso un problema per via del peso e dell’ingombro. È in sostanza molto meno comodo e in molti casi può risultare complicato.

Meno sprechi di carta e meno impatto sull’ambiente

In un mondo che è sempre più attento all’impatto ambientale, ricorrere a supporti didattici digitali significa anche ridurre gli sprechi di carta e sposare una filosofia green. Questo non incide direttamente sull’apprendimento ma rimane un vantaggio che non si può trascurare al giorno d’oggi.

Il giusto equilibrio per rispettare le esigenze di tutti gli studenti

Se la digital transformation è entrata ormai a far parte delle migliori scuole di lingue presenti sul territorio italiano, è altrettanto vero che alcuni istituti hanno preferito offrire la possibilità di scelta ai propri studenti. Non tutti infatti padroneggiano le nuove tecnologie: c’è ancora chi si trova meglio a studiare sulla carta ed è giusto consentire a tutti di avere gli strumenti più adeguati per apprendere. Proprio per tale ragione, le migliori scuole di lingue di alto livello come MyES non hanno escluso completamente il cartaceo ma al contrario sono disponibili a stampare il materiale didattico qualora lo studente lo preferisse. In tal modo si crea il giusto equilibrio e si riescono ad accontentare tutte le esigenze, perché se è vero che gli strumenti digitali sono una grande risorsa, è altrettanto vero che l’obiettivo principale deve sempre essere la fruibilità dei contenuti da parte di tutti.