Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, i ristoratori: “Abbiamo numeri da zona bianca, basta restrizioni”

L'associazione Lungomare della Salute: "Solo i complicati meccanismi degli esperti bloccano il ritorno a una semi-normalità che invece i dati vorrebbero"

Fiumicino – “Accogliamo con soddisfazione le nuove disposizioni del Governo sulle zone bianche. Ma crediamo che l’abolizione del limite di persone per tavolo all’esterno e la restrizione di 8 persone al chiuso debbano essere estese anche alle regioni in zona gialla”. A parlare è Massimiliano Mazzuca, presidente dell’associazione Lungomare della Salute di Fiumicino, che racchiude la maggior parte delle attività di ristorazioni e balneari della zona.

“Il Lazio – spiega – ormai da settimane registra un trend più che positivo. La stessa Fiumicino, con 57 casi su una popolazione che sfiora le 90mila persone (leggi qui), è da tempo su soglie da zona bianca. Solo i complicati meccanismi degli esperti bloccano il ritorno a una semi-normalità che invece i dati vorrebbero. È assurdo dove attendere ancora settimane smentendo quei numeri che oggi, dopo tanti sforzi, vogliono i nuovi casi in picchiata. Per questo chiediamo non il ritorno alle regole di due anni fa ma quantomeno il giusto allentamento delle attuali restrizioni che troviamo incomprensibili”, conclude Mazzuca.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fiumicino